giovedì 30 maggio 2013

Un’estate eccitante attende l’Arsenal, anche se in maniera forse inaspettata

Da qualche settimana e soprattutto dal fischio finale dell’incontro che ha visto l’Arsenal sconfiggere il Newcastle ed assicurarsi l’accesso ai preliminari di Champions League, in tanti parlano di un Arsène Wenger pronto ad investire milioni su milioni per rafforzare la squadra e puntare seriamente a qualche titolo.

mercoledì 29 maggio 2013

A DAY TO FORGET - Bradford vs Arsenal 1-1 (3-2 ai rigori): Gunners allo sbando ed eliminati dal piccolo Bradford

Se esiste una specialità in cui l’Arsenal supera ogni eccellenza, questa è certamente la capacità di fare la storia nel modo sbagliato.
È la storia che ce lo dice, più e meno recente: dalla sconfitta contro il Birmingham nella finale di Carling Cup (e la maniera in cui è maturata) alle sconfitte in FA Cup per mano di West Ham e Ipswich a fine anni ’70, sono tanti gli esempi nei quali un favoritissimo Arsenal è inciampato davanti al più insospettabile degli ostacoli.

martedì 28 maggio 2013

A DAY TO FORGET - Arsenal vs Blackburn 0-1: corsa finita anche in FA Cup, i Gunners perdono l’ultimo trofeo in palio

Abbandonata in maniera poco edificante l’avventura in Capital One Cup e puniti dal sorteggio dei quarti di finale di Champions League che li avrebbe visti affrontare il Bayern Monaco dopo pochi giorni, i Gunners avevano nella FA Cup l’ultima occasione per tentare un assalto credibile ad un trofeo, data la distanza dalla vetta della Premier League.

lunedì 27 maggio 2013

A DAY TO FORGET - Arsenal vs Bayern Monaco 1-3: addio Champions, Gunners umiliati dai tedeschi

Che il sorteggio non fosse stato dei migliori lo si sapeva fin da subito, però credo di non sbagliare se dico che nessuno si aspettava una serata come quella vissuta all’Emirates il 19 Febbrio scorso.
L’Arsenal sceso (si fa per dire) in campo quella sera per affrontare i vice campioni d’Europa del Bayern Monaco non aveva nessun’arma credibile per affrontare da pari a pari i vari Schweinsteiger, Lahm, Ribéry e Mandzukic – e si è visto perfettamente.
La superiorità fisica, tattica, mentale e tecnica degli uomini di Jupp Heynckes sui Gunners è stata lampante e a tratti umiliante per i ragazzi di Arsène Wenger, mai entrati davvero in partita.

venerdì 24 maggio 2013

SAVE THE DATE - Bayern Monaco vs Arsenal 0-2: che orgoglio, la rimonta abbia inizio

Ci sono vittorie sofferte, vittorie meritate, vittorie fortunose, vittorie sacrosante e vittorie controverse.
Poi ci sono le vittorie apparentemente inutili, come quella dell’Arsenal all’Allienz Arena.
Un due a zero perentorio – più nel risultato che nella prestazione – che ha lasciato di stucco molti osservatori neutrali e pure parecchi tifosi dell’Arsenal, ancora scottati dall’esito della partita di andata.

giovedì 23 maggio 2013

SAVE THE DATE - Arsenal vs Tottenham Hotspur 5-2: non è una replica, è successo di nuovo!

Un anno fa, il 26 Febbraio 2012, lo scenario da incubo che si stava componendo sotto gli occhi dei tifosi dell’Arsenal presenti all’Emirates Stadium era impareggiabile: Spurs avanti di due gol dopo dieci minuti, il primo regalato da una clamorosa svista della linea difensiva e il secondo gentilmente offerto da Mike Dean che ha trasformato un tuffo verognoso di Gareth Bale in un calcio di rigore, trasformato per di più da Emmanuel Adebayor.
In quel momento il Tottenham aveva dieci punti di vantaggio sui Gunners e navigava sereno verso la Champions Lague, con quella probabile vittoria i punti sarebbero diventati tredici e l’incantesimo che da 16 anni garantiva all’Arsenal la supermazia cittadina sembrava sul punto di rompersi – finalmente.
Con una rimonta epocale invece gli uomini di Arsène Wenger erano stati in grado di ribaltare il risultato, finendo addirittura col segnare cinque gol al povero Brad Friedel grazie agli assoli di Bacary Sagna, Robin van Persie, Tomas Rosicky e Theo Walcott (doppietta per lui).
Da quel momento, la sorte delle due squadre si è invertita e tutto è finito come sappiamo: Arsenal terzo, Spurs quarti ma esclusi dalla Champions League a causa del trionfo del Chelsea sul Bayern Monaco.
Una vera goduria.

Personalmente avrei voluto una vittoria po’ meno sofferta quest’anno, se possibile!
Ed invece dopo dieci minuti Emmanuel Adebayor ha di nuovo portato avanti gli ospiti ed ecco che i fantasmi si sono ripresentati: Arsenal troppo impreparato, giocatori avversari imprendibili ed una brutta sensazione che stavolta l’impresa non sarebbe riuscita.
Ed invece ecco che il togolese abbatte in maniera grottesca Santi Cazorla nei pressi della linea di centrocampo e viene giustamente espulso, lasciando i suoi in dieci dopo appena 18 minuti.
La speranza si è riaccesa ed il colpo di testa perentorio di Per Mertesacker ha rimesso la gara in equilibrio – dando il là ad un altro pomeriggio fantastico.
I gol di Olivier Giroud, Lukas Podolski e Santi Cazorla sembravano aver messo al sicuro un altro derby ad alto godimento ma il destro (?!?) di Gareth Bale era riuscito in qualche modo ad instillare qualche insicurezza tra i giocatori dell’Arsenal, apparsi allo sbando per alcuni lunghissimi minuti.
Reggeranno? Difenderanno il risultato? Saranno in grado di portare a casa la vittoria?
Il dubbio c’era, anzi era quasi una certezza per molto giornalisti ed esperti – che già pregustavano il disastro di un Arsenal che con tre gol ed un uomo in più riesce a farsi rimontare dagli Spurs.

A fugare ogni incertezza ci ha pensato Theo Walcott con il suo sigillo finale a fissare il 5-2 definitivo.
Ancora una volta non ce n’è per gli Spurs, capaci d’incassare dieci gol negli ultimi due derby disputati all’Emirates Stadium.

Come già detto l’anno scorso, forever in our shadow 5PUR2!

COMMON ARSENAL!

martedì 21 maggio 2013

La stagione è finita ma non c’è tempo per riposare, lo sguardo è già rivolto al futuro

Già archiviata la sofferta qualificazione alla prossima Champions League, è tempo d’impostare la nuova stagione ed evitare di ritrovarsi ad acquisire giocatori all’ultimo secondo dell’ultimo minuto dell’ultima ora dell’ultima sera dell’ultima giornata di mercato – come accaduto nelle ultime stagioni.

lunedì 20 maggio 2013

Newcastle vs Arsenal 0-1: per il 17esimo anno di fila sarà ancora Champions League!

Arsène Wenger ce l’ha fatta un’altra volta.
Con questa, sono 17 qualificazioni consecutive alla Champions League e quindi altrettanti campionati chiusi tra le prime quattro.
Il tutto nonostante un’impressionante serie di cessioni eccellenti, pochissimi fondi a disposizione e i tanti detrattori che hanno dato l’Arsenal per finito a più riprese.

Perdonateci se esultiamo, quindi.
Portate pazienza se festeggiamo il fatto di essere arrivati quarti e lo consideriamo “quasi” un trofeo.

giovedì 16 maggio 2013

Un po’ di Emirates Cup e un po’ di mercato per ingannare il tempo...

In attesa di vedere cosa combineranno i Gunners nell’ultimo turno di campionato, concentriamoci sulle
ultime notizie che riguardano l’Arsenal in questa spasmodica attesa per l’atto decisivo della Premier League: come sempre in questi casi, l’unico argomento di conversazione resta il mercato, con i suoi pettegolezzi, i suoi affari apparentemente già conclusi e le dichiarazioni più o meno velate dei protagonisti di tali speculazioni.
Diamo un’occhiata a quanto scrivono i presunti esperti del settore, sempre pronti a rivelazioni sconcertanti.

mercoledì 15 maggio 2013

Arsenal vs Wigan 4-1: finalmente una serata senza pericolose palpitazioni!

Da quanto tempo non segnavamo quattro gol?
Da quanto tempo non passavamo i dieci minuti finali in completa tranquillità e spensieratezza?
Da quanto tempo non ci divertivamo davvero assistendo ad una partita dei Gunners?

Che bella sensazione!

martedì 14 maggio 2013

Anteprima, Arsenal vs Wigan: una sola opzione disponibile per Gunners e Latics

Con il Chelsea ed il Tottenham entrambi vittoriosi nel weekend, agli uomini di Arsène Wenger resta una sola strada praticabile – quella che porta alla vittoria.
Non ci sono alternative possibili, non esiste un’altra possibilità che non sia accaparrarsi l’intera posta in palio, pena la quasi certa esclusione dalla prossima Champions Legue.
Certo, la matematica non ci condannerebbe, però la dea delle lasagne avariate si è già schierata dalla nostra parte una volta e non sarà facile convincerla a ripetere lo scherzetto, dovessimo non superare il Wigan di Roberto Martinez.

lunedì 13 maggio 2013

Chelsea e Tottenham strappano la vittoria all’ultimo minuto, ora tocca ai Gunners

Ci speravo, in fondo.
Quando Christian Benteke ha segnato e Ramires è stato espulso, ho creduto che l’Aston Villa potesse davvero farci un favore e far crollare il Chelsea – ed invece il vecchio Lampard ha ribaltato la partita;
quando Steven N’Zonzi ha inzuccato il pallone e regalato il vantaggio allo Stoke City contro gli Spurs, ho creduto che l’implosione degli Spurs fosse definitiva prima che un gol di Emmanuel Aedebayor a pochi minuti dalla fine spazzasse ogni speranza, consegnando i tre punti anche al Tottenham.

giovedì 9 maggio 2013

Chelsea e Tottenham pareggiano, l’Arsenal ritrova pieno possesso del proprio destino

Il triplice fischio che ha decretato la fine all’incontro tra il Chelsea di Rafa Benitez e il Tottenham del grande ex Andrè Villas-Boas non ha soddisfatto nè i Blues, che avrebbero voluto mettere una seria ipoteca sul terzo posto, né gli Spurs, incapaci di fare un balzo in avanti e abbandonare il quinto posto attuale.
Tra due scontenti, tuttavia, fà capolino una squadra cui il risultato maturato ieri sera a Stamford Bridge ha proprio fatto piacere – l’Arsenal.

mercoledì 8 maggio 2013

Goodbye Sir Alex...é stato un piacere, anche se raramente a dirla tutta!

La notizia, preceduta da centinaia di pettegolezzi, è stata confermata questo pomeriggio: Sir Alex Ferguson lascerà la panchina dei Red Devils alla fine della stagione e prenderà posto nel direttivo del Manchester United.

La distanza dal traguardo diminuisce, la tensione aumenta!

Il destino dell’Arsenal si deciderà, per lo meno in parte, stasera: non in campo, bensì davanti alla TV.
Stasera infatti va di scena una sorta di spareggio tra Chelsea e Tottenham, le rivali dei Gunners nella corsa alla qualificazione per la prossima Champions League.

lunedì 6 maggio 2013

QPR vs Arsenal 0-1 : la marcia continua, tra un patema e l’altro

Le premesse per un pomeriggio tranquillo c’erano tutte, fin dalla vigilia, e l’inizio della partita pareva lasciar intravedere novanta minuti di bel calcio, gol e giocate spumeggianti.
Invece abbiamo di nuovo assistito ad una partita durante la quale l’Arsenal, già in vantaggio dopo 19 SECONDI contro una squadra matematicamente retrocessa e totalmente allo sbando, ha smesso completamente di giocare e ha permesso all’avversario di restare in partita e farsi via via più pericoloso dalle parti di Wojciech Szczesny.
Una follia.

venerdì 3 maggio 2013

Anteprima, QPR vs Arsenal: attenzione, i Rangers non avranno nulla da perdere

Classifica alla mano, la partita tra il neo-retrocesso QPR e l’Arsenal non ha storia: troppa differenza a livello tecnico, troppo grande il divario in termini di punti, troppo sbilanciato il rapporto tra la motivazione dell’una e dell’altra squadra.
Proprio quest’ultimo dettaglio, tuttavia, rischia di falsare completamente le previsioni della vigilia e rendere la trasferta a Loftus Road molto più complicata di quanto si possa immaginare: i padroni di casa, ufficialmente retrocessi in compagnia del Reading dopo lo sciablo pareggio con il quale si sono lasciate le due squadre nell’ultimo turno di campionato, non hanno più nessuna pressione sulle spalle se non giocarsi il proprio futuro individualmente ed evitare – se possibile – di dover seguire il Club in Championship.

giovedì 2 maggio 2013

All’Arsenal mancano i fuoriclasse? Si, tanto in campo quanto in tribuna!

Con la sua abituale pacatezza, Alisher Usmanov ha gridato ai quattro venti che all’Arsenal mancano i fuoriclasse.
Il discorso può anche starci, viste le attuali difficoltà che attraversa la squadra, però quello che non ci sta è il momento scelto per esternare al mondo quanto sia mediocre questo gruppo di giocatori e non ci sta nemmeno – a mio parere – l’enorme consenso che le gesta dell’uzbeko generano in una larga fetta di tifosi dei Gunners.

mercoledì 1 maggio 2013

Alisher Usmanov, se vuoi bene all’Arsenal non aprir più bocca!

Poco propenso a starsene dietro le quinte, Alisher Usmanov si è di nuovo dato in pasto a cronisti e detrattori sparando l’ennesima cannonata verso il direttivo del Club e più precisamente verso il suo acerrimo nemico Stan Kroenke.