14 gennaio 2014

Le Pagelle: Aston Villa vs. Arsenal 1-2


Wojciech SZCZESNY – 6
Nessuna parata degna di nota, un gol incassato senza un perché. Serata anonima, tutto sommato

Bacary SAGNA – 7
Un cross al bacio per Olivier Giroud, che spedisce il pallone a lato. Non è più un caso, il nuovo Bacary Sagna ha imparato a crossare! Proprio a pochi mesi dalla scadenza del contratto??

Per MERTESACKER – 7
Benteke segna e il nostro BFG si scaglia contro Cazorla e il suo pallone perso in maniera stupida. Mezzo voto in più per la reazione!

Laurent KOSCIELNY – 6,5
Sembra assurdo ma uno come Agbonlahor riesce a metterlo in difficoltà più di Suarez, Lukaku o Messi. Per fortuna Agbonlahor non appartiene nemmeno alla stessa specie dei suddetti attaccanti...

Nacho MONREAL – 7
Il migliore assieme a Jack Wilshere. Sforna un assist preciso e spadroneggia sulla fascia sinistra, almeno fino a quando Vlaar non lo riporta alla realtà con un tackle di rara solidità. Esce infortunato, non si sa ancora per quanto ne avrà.

Mathieu FLAMINI – 6,5
Lo si vede poco fino ai concitati minuti finali, durante i quali si sistema davanti alla difesa e le scivolate si moltiplicano a dismisura. Vince il Ballond’Or nelle categorie Miglior Continuità d’Incoraggiamento e Guardaspalle Di Özil, lo meriterebbe anche per la categoria Migliore Gesticolatore Non Protagonista.

Jack WILSHERE – 7,5 *MOTM
Un minuto per mandare a referto un gol e un assist, nei restanti centotre invece porta palla da un’estremità all’altra del campo e cerca di sfondare per vie centrali. Continua a sbattere paurosamente contro gli avversari, però a velocità molto più sostenuta ora. Ottimo segno.

Serge GNABRY – 6,5
Promosso titolare a spese di Lukas Podolski e Tomas Rosicky, il tedesco fa la sua onesta partita ma non incide mai in fase offensiva. È vivace, è propositivo ma in sostanza non combina molto – è quindi sulla buona strada per sostituire Theo Walcott. Tra cinque anni.

Mesut ÖZIL – 7
Niente assist, niente conclusioni a rete. Ve lo concedo.
Però quando nel finale i vari Santi Cazorla e Jack Wilshere buttano via il pallone, lui se lo attacca al piede e scappa via – almeno fino a quando non viene abbattuto come un Germano Reale in tempo di migrazioni. Un fuoriclasse si vede anche da questi dettagli.

Santi CAZORLA – 6
Lo spagnolo fa un uso criminoso del pallone quando lo regala a Westwood e permette al Villa di riaprire di giochi. Prima gioca una partita non scintillante ma efficace, anche se la tendenza a buttare via il pallone resta preoccupante. L’aggiornamento 2014 di Santi è pieno di bug, a quando una patch?

Olivier GIROUD – 7
Un gol da centravanti di classe, tanto per ricordare al mondo che c’è una ragione se Arsène Wenger punta su di lui. Vlaar è un marcatore vecchio stampo e ne nasce un duello intenso, mancavano giusto un morso all’orecchio o una sediata nella schiena altrui per coronare la sfida. Peccato.

Tomas ROSICKY – 6
Entra per Serge Gnabry e ha giusto il tempo di prendersi una bella gomitata in pieno setto nasale. Risultato, due magliette da buttare via in appena quindici minuti di gioco. E pensare che c’è gente al mondo che paga 70 sterline per averne una...VERGOGNA!

Kieran GIBBS – 6,5
Sostituisce l’infortunato Nacho Monreal ma nessuno si accorge della differenza. Veloce, duro nei contrasti e attento nella marcatura esattamente come lo spagnolo. Il perchè in Nazionale continuano a preferirgli Cashley e Baines resta un mistero...

Alex OXLADE-CHAMBERLAIN – 6
Festeggia il rientro dopo un’assenza di cinque mesi.
Chi festeggia meno invece è Lukas Podolski quando lo vede prepararsi ad entrare...

Nessun commento:

Posta un commento

I Vostri Commenti