20 febbraio 2014

Le Pagelle : Arsenal vs. Bayern Monaco 0-2


Wojciech SZCZESNY – 6,5
Perfetto sulla conclusion iniziale di Kroos e puntuale sui palloni alti. Aggancia Robben e causa il rigore, però si prende un rosso immeriato. Gli darei nove solo per il modo in cui è uscito dal campo!

Bacary SAGNA – 6,5 *MOTM
Prima quell’essere informe di Robben, poi quel fighetto di Götze eppure bbellicapelli non si scompone e li neutralizza entrambi. Sarà un caso ma il Bayern ha attaccato solo dalla parte opposta.

Per MERTESACKER – 6
Guida con attenzione la linea difensiva e si trova sempre al posto giusto nel momento giusto – mettendoci il piedone e lo gamba quando il Bayern conclude a rete. Il taglio di Pizarro lo porta fuori posizione in occasione del raddoppio, nessuno copre dietro di lui e la frittata è fatta.

Laurent KOSCIELNY – 6
Come il nostro caro BFG disputa una buona partita anche se rischia il rigore toccando la gamba d’appoggio di Müller. Un paio di recuperi dei suoi e una bella sgroppata, purtroppo non riesce ad intercettare il passaggio di Lahm a Müller per il secondo gol del Bayern. 

Kieran GIBBS – 6
Molto propositivo finché resta in campo, duella alla pari con Robben e Lahm ma deve arrendersi ad un infortunio. Sperando che non sia troppo grave.

Mathieu FLAMINI – 6,5
Svolge il suo compito alla grande, come sempre, poi si sbraccia e incita il resto della truppa come ama fare. Esagera nel riprendere Mesut Özil e altri compagni, non può pretendere che siano tutti come lui perché altrimenti avremmo una squadra di scarponi altamente motivati. Ma pur sempre scarponi.

Jack WILSHERE – 6,5
Tiene a bada i nervi, ed è già un’ottima notizia per quanto mi riguarda. Ad inizio partita semina spesso il panico nella trequarti avversaria, nella ripresa copre ovunque possa arrivare e prova a reggere la pressione degli avversari.

Alex OXLADE-CHAMBERLAIN – 6,5
Un’altra ottima prova dell’inglese, autentica spina nel fianco della difesa ospite per tutto il primo tempo. Anticipato di un soffio da Neuer dopo un’accelerazione delle sue e tante buone iniziative, poi nella ripresa si sacrifica come tutti fino alla sostituzione con Tomas Rosicky.

Mesut ÖZIL – 6,5
Si procura il rigore con una giocata da campione per poi sbagliarlo in maniera atroce. Le condizioni gli impediscono di esprimersi come sa, è secondo solo a Mathieu Flamini e Jack Wilshere per quanto riguarda la distanza percorsa e questo la dice lunga sulla sua presunta pigrizia. Aiuta Nacho Monreal inventandosi terzino supplente, con risultati accettabili.

Santi CAZORLA – 5,5
È il sacrificato quando Lukasz Fabianski deve prendere il posto di Wojciech Szczesny, sembra accusare il colpo. Fino a quel momento aveva fatto pochino tuttavia, concludendo malamente un’azione interessante.

Yaya SANOGO – 6
Schierato a sorpresa al posto di Olivier Giroud, il giovincello crea qualche grattacapo a Dante e Boateng grazie alla sua fisicità, costringendo Neuer ad una grande parata ad inizio partita. Non è che l’inizio, però il ragazzo sembra promettere davvero bene.

Lukasz FABIANSKI – 5,5
A mio avviso commette un errore grave in occasione del raddoppio del Bayern, non può restare a metà strada in quel modo. Per il resto si fa trovare pronto quando necessario, però quell’errore pesa parecchio.

Nacho MONREAL – 6
Il Bayern attacca solo dalla sua parte, l’aiuto di Mesut Özil è volenteroso ma non troppo efficace e comunque spesso i due si trovano di fornte Rafinha, Robben e uno tra Kroos e Lahm. Se la cava bene, tutto sommato, anche se i gol arrivano dalla sua parte non è lui il responsabile da incolpare.

Tomas ROSICKY – 5,5
Entra per dare una mano ad una squadra in evidente difficoltà, si fa ammonire in maniera ingenua e rischia pure il rosso con una spallata inutile a Kroos. Non la migliore delle sostituzioni di Arsène Wenger, in tutta onestà.

Nessun commento:

Posta un commento

I Vostri Commenti