martedì 27 maggio 2014

ClockEnd Italia Player of the Season: and the winner is…



L’elezione del Giocatore dell’Anno ha registrato un affluenza record (altro che europee e amministrative!) ed eccoci arrivati al momento dello spoglio.
Gli exit-poll davano un vincente certo, le prime proiezioni sembravano confermare la tendenza e – ora che lo spoglio di tutte le circoscrizioni si è conluso – possiamo finalmente annunciare il vincitore dell’ambito riconoscimento.

Partendo ovviamente dal terzo posto, in un crescendo che vi terrà tutti incollati allo schermo, madidi di sudore...


3° Classificato:





















Il tedesco è troppo lento per i ritmi della Premier League.
Verissimo, però in tanti dimenticano di sottolineare che non ha bisogno di scattare per arginare i rivali.
Basta mettere il piedone al posto giusto nel momento giusto; basta essere nella posizione giusta per intercettare il pallone ancora prima che arrivi all’attaccante; basta fare quel passo in avanti necessario a rendere vano lo scatto altrui; basta respingere il lancio lungo con un puntuale colpo di testa.
E tutte queste cose il nostro BIG FUCKING GERMAN sembra farle alla perfezione quando serve.
Terzo posto meritatissimo.

2° Classificato:






















Non male per uno che sembrava essere diventato improvvisamente un bidone.
Può fare di più e sono convinto che l’anno prossimo ne vedremo delle belle, intanto quest’anno ha contribuito a 20 gol stagionali (tredici assist e sette marcature personali) e per questo porta a casa il secondo posto nella graduatoria stagionale.

ClockEnd Italia Player of the Season:























Il vero outsider della competizione.
Lo Tsipras che non t’aspetti.
Ha vinto il sondaggio per il rotto della cuffia, qualcuno ha pure tirato in ballo qualchje broglio...

Chi avrebbe scommesso sul gallese come giocatore dell’anno? Davvero sedici gol stagionali, otto assist e il gol decisivo in finale di FA Cup bastano per diventare il miglior giocatore stagionale?
Francamente continuo a non capire perché Arsène Wenger lo faccia giocare titolare, chissà cosa ci vede in questo ragazzo – è chiaro che non riuscirà mai a farsi un nome nel Club, non ha le qualità necessarie.

Ditemi, chi di voi ancora dà retta a Piers Morgan?

Nessun commento:

Posta un commento

I Vostri Commenti