lunedì 10 novembre 2014

Le Pagelle: Swansea v Arsenal 2-1


Wojciech SZCZESNY – 6
Incolpevole sui gol, chiude bene nelle altre occasioni.

Calum CHAMBERS – 4
Montero lo ridicolizza dal primo all’ultimo minuto, saltandolo con una facilità imbarazzante. La sua impulsività per poco non costa un rigore ai Gunners, una prestazione davvero orribile.

Per MERTESACKER – 5,5
Il meno peggio della difesa, però quando vede otto giocatori salire nell’azione che porta al pareggio dello Swansea non dice nulla...

Nacho MONREAL – 5
È fuori ruolo e fà quel che può, sarebbe ingiusto accanirsmi. Che può fare contro quella montagna di Gomis?

Kieran GIBBS – 5,5
Dalla sua parte lo Swansea fatica molto di più a sfondare, segno che il suo lavoro difensivo è valido. Però è tra quelli che salgono a sproposito e lasciano i compagni di difesa soli contro tutti.

Mathieu FLAMINI – 5,5
Concentrato ed ordinato fino all’inizio della rimonta dei padroni di casa, nel momento più delicato non riesce a far serrare le fila ai suoi. Se non porta nulla a livello tattico e motivazionale, a che serve?

Aaron RAMSEY - 5
A parte il tiro al volo che per poco non finisce nell’angolino, per il resto è sempre il solito Aaron Ramsey. Purtroppo.

Alex OXLADE-CHAMBERLAIN – 6,5 *MOTM
Una furia in attacco, l’uomo che più di tutti riesce a far paura allo Swansea. Però sa che Chambers è in difficoltà e lo aiuta pochino, raddoppiando raramente su Montero. Peccato di gioventù, immagino...

Alexis SANCHEZ – 6,5
Non una delle migliori prestazioni stagionali, però timbra ancora il cartellino. Con quello di ieri fanno dodici gol in quattordici presenze.

Santi CAZORLA – 5
Sempre opaco, anche se qualche segno di miglioramento – leggerissimo – si vede. Orchestra bene l’azione che porta al vantaggio, però non è continuo come potrebbe. I due calcioni di Williams li ricorderà per un po’.

Danny WELBECK – 6
Sette per come costruisce il gol del vantaggio di Alexis Sanchez, cinque per come calcia sul primo palo quando è a tu per tu con Fabiasnki, permettendo al portiere di salvare la propria porta.

Theo WALCOTT – sv
Una mezza occasione, però il controllo era difficile.

Jack WILSHERE – sv
Un  liscio in piena area all’ultimo secondo, peccato.

Yaya SANOGO – sv
Difficile che sia uno come lui a risolvere – almeno per ora.
 

Nessun commento:

Posta un commento

I Vostri Commenti