venerdì 28 novembre 2014

Preview, West Brom v Arsenal: Gunners, ricordate la vittoria di mercoledì? Ecco, proviamo a fare il bis...



Forse il West Bromwich Albion è avversario meno affascinante che il Borussia Dortmund, però è certamente un avversario altrettanto pericoloso, anzi forse ancora di più perché arriva subito dopo una bella vittora e una prestazione molto convincente.

In poche parole, abbiamo tutto da perdere.

Quando domani scenderemo in campo all’ora di pranzo (fate i soliti scongiuri), i padroni di casa saranno belli freschi e decisi a riprendere il cammino della vittoria tra le mura amiche – impresa che non riesce dal rotondo 4-0 inflitto al Burnley il 28 Settembre scorso.
Dal canto loro, gli uomini di Arsène Wenger saranno reduci dall’intensa sfida vinta contro il Borussia Dortmund tre giorni prima e dovranno fare a meno di altri due compagni, bloccati da infortuni muscolari: Mikel Arteta non sarà a disposizione di Arsène Wenger e forse nemmeno Yaya Sanogo, oltre ovviamente a Jack Wilshere, Mesut Özil, Wojciech Szczesny, Mathieu Débuchy, David Ospina, Theo Walcott e probabilmente anche Danny Welbeck.
Una situazione tristemente abituale dalle nostre parti.

Passare da una sfida fondamentale per il cammino in Champions League ad una trasferta di metà Novembre di Premier League non sarà molto facile, quindi sarà interessane vedere come scenderemo in campo domani pomeriggio.
Spavaldi e aggressivi come contro Manchester United e Borussia Dortmund? Speriamo davvero.
Nonostante restino ancora 26 partite da giocare, la classifica di Premier League é lì a ricordarci che è davvero ora di cominciare a correre se vogliamo restare nei piani alti – altrimenti il divario rischia di allargarsi in maniera irrimediabile.
Sconfitti contro Swansea e Manchester United, non abbiamo altra scelta che portare a casa i tre punti e provare a mettere insieme una serie di risultati positivi – cosa non ancora successa in campionato quest’anno.
Senza la continuità di risultati, la nostra stagione rischia di finire molto prima del previsto – per lo meno per quel che riguarda la Premier League.

Il West Brom è un avversario che ci costringerà ad una partita di grande lotta, mai infatti nelle stagioni passate ci è capitato di passeggiare ad Hawthorns e temo domani non farà eccezione: la scaltrezza di Berainho (tranne che con la polizia stradale) creerà grattacapi ai nostri centrali tanto quanto la fisicità di Anichebe, mentre a centrocampo gente come Yacob, Dorrans e Gardner non lasceranno respirare i nostri palleggiatori.
Sarà indispensabile essere pronti per la battaglia, fin dal primissimo secondo: lo spirito giusto lo abbiamo mostrato sia sabato scorso che mercoledì, se riusciremo ad avere lo stesso approccio anche domani allora potremmo prenderci tre punti estremamente importanti.

Come accennato in precedenza, Arsène Wenger ha qualche dubbio di formazione: Mathieu Flamini dovrebbe sostituire l’infortunato Mikel Arteta, Laurent Koscielny potrebbe ritrovare il proprio posto al centro della difesa e Olivier Giroud potrebbe partire titolare per la prima volta quest’anno in Premier League, nel caso Danny Welbeck non sia recuperato del tutto.
I restanti otto undicesimi della squadra dovrebbero essere gli stessi che hanno giocato mercoledì in Champions League – salvo novità dell’ultimissima ora.

Questa la formazione che potrebbe scendere in campo domani alle 13:45 (ora italiana)


Nessun commento:

Posta un commento

I Vostri Commenti