lunedì 12 gennaio 2015

Le Pagelle: Arsenal v Stoke 3-0


David OSPINA – 6,5
Poco occupato, l’ex portiere del Nizza è stato bravo a neutralizzare l’insidiosa conclusione di Ireland e mantenere la propria porta inviolata.
Il coro “OOOOOOOOOOO-Spina!” ha accompagnato ogni rilancio del portiere colombiano. Chissà com’era contento Wojciech Szczesny...
Ora la domanda è: chi giocherà contro il Manchester City?

Mathieu DÉBUCHY – sv
Gioca tredici minuti, poi esce con una spalla lussata. Ancora ignota la durata della sua assenza, si parla di mesi comunque. La solita fortuna...

Per MERTESACKER – 6,5
Controlla Crouch senza eccessivi patemi, però ancora una volta svirgola un rilancio...
Avrebbe segnato il suo secondo gol consecutivo con un movimento da centravanti puro, però Santi Cazorla lo ignora e allora lui si arrabbia peggio di Inzaghi...

Laurent KOSCIELNY – 7
Sblocca il risultato con un colpo di testa imprendibile, per il resto controlla le rare avanzate avversarie e prova ad impostare il gioco dalle retrovie.

Nacho MONREAL – 6,5
Viene spesso sfidato da Bojan, l’unico giocatore pericoloso tra gli avversari. Soffre senza andare in apnea, si prende una gomitata da Crouch ma continua imperterrito a dominare la propria fascia.
Avrebbe dovuto registrare un assist ma la conclusione di Olivier Giroud è neutralizzata magistralmente da Begovic.

Francis COQUELIN – 6,5
Questo ragazzo probabimente non può essere titolare fisso in una squdra come l’Arsenal, però ha dimostrato di essere un’ottima alternativa e di meritare la conferma. Con Mathieu Flamini in scadenza, il futuro sembra suo. Solido e combattivo, non molla mai l’avversario.

Tomas ROSICKY – 7
Un’altra prestazione efficace, un’altra conferma delle sue incredibili qualità. Sfiora il gol, distribuisce gioco, copre sui contropiede avversari. E pensare che ha 33 anni suonati...

Santi CAZORLA – 7
Sempre propositivo, sempre pronto ad imbeccare un compagno in profondità, sempre combattivo quando bisogna recuperare palla – è un trascinatore tascabile.

Alex OXLADE-CHAMBERLAIN – 6
Ha un cambio di passo devastante, però spreca tutto quel che crea con un ultimo passaggio inguardabile. Nel giro di un paio d’anni, se affinerà questo aspetto del proprio gioco, sarà un pilastro dell’Arsenal e della nazionale inglese.

Alexis SANCHEZ – 8 *MOTM
Due gol, un assist e un altro passaggio decisivo che viene però sprecato malamente da Theo Walcott. Adesso che alza la testa molto più spesso, vederlo giocare è una gioia. Imprendibile per la difesa dello Stoke, tocca quota 18 gol stagionali.

Olivier GIROUD – 6
Begovic gli nega un gran gol, per il resto dialoga coi compagni ma fatica a lasciare il segno. Lavora per gli altri, non riceve tanti palloni pericolosi quindi non conclude molto a rete. Un pomeriggio tranquillo.

Hector BELLERÍN – 6,5
Ha di fronte Arnautovic, che vorrebbe assomigliare a Ibrahimovic ma non vale la carta igienica che usa lo svedese, e lo controlla senza problemi. Si sgancia appena può, però i compagni giocano prevalentemente dall’altra parte. Lui o Chambers contro il Manchester City?

Theo WALCOTT – 5,5
Spreca un’occasione colossale, imbeccato alla grande da Alexis Sanchez. Peccato, sarebbe arrivato alla sfida di domenica con una bella iniezione di fiducia.

Mesut ÖZIL – 6  
Altro rientro più che benvenuto, trotterella per il campo senza farsi notare troppo. Bella l’apertura per Nacho Monreal, per il resto ordinaria amministrazione.

Nessun commento:

Posta un commento

I Vostri Commenti