venerdì 27 marzo 2015

ClockEnd Italia Quotidiano, 27 Marzo 2015




I giornali parlano di noi, i siti internet parlano di noi, i social media parlano di noi: che si dice dell’Arsenal oggi? Ecco una selezioni delle notizie più interessanti che circolano oggi.

NOTA BENE: non è vero finché non è confermato dal Club. Di qualsiasi cosa si tratti.

A titolo preventivo, nessuna notizia divulgata dal Sun, dal Daily Mail e da Tuttomercatoweb apparirà mai su questo blog!

SIGN DA TING 2 già nelle sale, l’accoglienza è tiepida

Spesso i secondi episodi dei film di successo sono dei bidoni e temo che sarà lo stesso anche per il sequel del rinnovo di Theo Walcott. Se il primo episodio aveva tenuto tutti incollati agli schermi, il secondo ha già stufato ancor prima di essere proiettato e si annuncia come un fiasco totale.
Purtroppo al momento il protagonista ha perso la sua aura di supereroe e veste invece i panni del comprimario, il che rende il personaggio molto meno appetibile per il pubblico: manca completamente quel pathos che spinge lo spettatore a voler vedere come andrà a finire, soprattutto perchè l’esito non farà nessuna differenza per tanti aficionados. Se Theo Walcott rinnova, tanto meglio; se non rinnova e verrà ceduto, pazienza. Non sono affatto d’accordo, tuttavia. Personalmente, vorrei che il rinnovo andasse in porto perchè sono sicuro che ad un certo punto il comprimario tornerà ad essere eroe – e vorrei quindi che quel giorno fosse ancora un giocatore dell’Arsenal.


Marco Reus, il goleador implacabile

Secondo quanto scritto dal Telegraph, l’esterno offensivo del Borussia Dortmund ha messo a segno CINQUANTATRE gol nelle undici partite giocate quest’anno e sarebbe quindi finito nel mirino dei migliori Club europei, tra cui ovviamente c’è anche l’Arsenal.
Con una media gol di quasi cinque gol a partita, è normale che il giocatore inizi ad attirare l’attenzione attorno a sé; anche ignorando il fatto che Marco Reus ha appena rinnovato il contratto con il Borussia Dortmund e ha confermato di non voler andare da nessuna parte, tuttavia, chi dice che sceglierebbe l’Arsenal? Certo, la possibile partenza di Theo Walcott e le cessioni di Lukas Podolski e Joel Campbell aprono spazi in squadra ma tra cartellino e ingaggio, l’investimento sarebbe stratosferico. Concentriamoci sul campionato e la FA Cup, che è meglio...


Amichevoli internazionali, le ultime novità

Buone notizie dai Gunners impegnati con le rispettive Nazionali: Laurent Koscielny e Gabriel non hanno giocato nemmeno un minuto, Olivier Giroud appena sei e Alexis Sanchez un tempo solamente; peccato per Mesut Özil e David Ospina, entrambi in campo per tutte le rispettive partite contro Australia e Bahrein, altrimenti sarebbe stato tutto perfetto.
C’è ansia per l’entrata in lizza di Danny Welbeck, Kieran Gibbs e Theo Walcott con l’Inghilterra, Santi Cazorla con la Spagna, Aaron Ramsey con il Galles, Wojciech Szczesny con la Polonia a e Tomas Rosicky con la Repubblica Ceca.
Senza dimenticare che quelli già citati in precedenza dovranno affrontare un’altra partita nel weekend.
Continuate con i vostri riti scaramantici migliori, Gooners.


Il Liverpool continua a perdere pezzi

Ospite sabato prossimo all’Emirates Stadium e disperatamente alla ricerca di punti per restare attaccato al treno che porta in Champions League, il Liverpool ha incassato l’ennesima brutta notizia della settimana: già orfano di Lallana, Gerrard e Skrtel, Brendan Rodgers dovrà fare a meno anche di Sturridge, che resterà fermo per un mese.
Un’altra perdita importante per i Reds, guai però a sottovalutare il pericolo e permettere al Liverpool di tornare in corsa!



Per oggi è tutto, Gooners!

Nessun commento:

Posta un commento

I Vostri Commenti