giovedì 30 aprile 2015

Arsenal e Chelsea, qual'è la distanza tra i due Club?


Ci vuole fisico!
180 minuti per constatare quanto sia solida la difesa del Chelsea, per comprendere quanto la squadra di Mourinho riesca a creare situazioni potenzialmente pericolose senza necessitare di giocare a calcio, e per capire quale sia il reale divario tecnico tra l'Arsenal e la prima della classe.

martedì 28 aprile 2015

ClockEnd Italia Quotidiano, 28 Aprile 2015



I giornali parlano di noi, i siti internet parlano di noi, i social media parlano di noi: che si dice dell’Arsenal oggi? Ecco una selezioni delle notizie più interessanti che circolano oggi.

NOTA BENE: non è vero finché non è confermato dal Club. Di qualsiasi cosa si tratti.

A titolo preventivo, nessuna notizia divulgata dal Sun, dal Daily Mail e da Tuttomercatoweb apparirà mai su questo blog!

·         Un genio inventa l’Arsenal Test per fidanzate

·         Caro Olivier, se solo il problema fossero davvero i tuoi capelli...

·         Danny promette: pioveranno gol

·         Pedro e Casillas, a volte ritornano

lunedì 27 aprile 2015

Le Pagelle: Arsenal v Chelsea 0-0


David OOOOOOOSPINA – 5,5
Poco impegnato, però l’uscita avventata su Oscar poteva costare il rigore e il cartellino rosso – che significa doppio svantaggio contro una squadra di Mourinho, quindi sconfitta.  

Hector BELLERÍN – 7 *MOTM
Pensavo avrebbe sofferto le pene dell’inferno contro Hazard, invece tira fuori una prestazione superlativa. Salva un gol fatto e crea due occasioni importanti, chapeau.

Per MERTESACKER – 6,5
Recupero miracoloso per il tedesco, che svolge molto bene il proprio compito in difesa. Peccato che una delle rare occasioni propizie capiti a lui, non gli si può chiedere di piazzare il pallone da centro area.

Laurent KOSCIELNY – 6,5
Sorpreso dall’inserimento di Oscar e dal passaggio filtrante per Ramires, però recupera alla grande col passare dei minuti. Imbecca Santi Cazorla dopo un anticipio perentorio su Drogba, lo spagnolo però spreca.

Arsenal v Chelsea 0-0: Troppo solidi per perdere, troppo timidi per vincere – storia di un pareggio annunciato


Il Chelsea è arrivato all’Emirates Stadium per non perdere, l’esultanza di Terry e compagni a fine partita lo ha provato; noi siamo scesi in campo per provare a vincere, ben consapevoli però che una sconfitta sarebbe potuta essere un brutto segnare in vista delle ultime partite e della finale di FA Cup.
Ci abbiamo provato, senza però quella disperazione di chi deve vincere ad ogni costo – ovvio quindi che non fosse sufficiente per scardinare una delle difese meglio organizzate d’Europa.

sabato 25 aprile 2015

Preview, Arsenal v Chelsea: che il tredici sia un numero fortunato, Gunners!



Non abbiamo vinto nessuna delle dodici partite giocate contro il Chelsea guidato da José Mourinho: non le abbiamo perse tutte, come sottolineato da Arsène Wenger, però non ne abbiamo vinta nemmeno una. È un dato di fatto.

venerdì 24 aprile 2015

ClockEnd Italia Quotidiano, 24 Aprile 2015



I giornali parlano di noi, i siti internet parlano di noi, i social media parlano di noi: che si dice dell’Arsenal oggi? Ecco una selezioni delle notizie più interessanti che circolano oggi.

NOTA BENE: non è vero finché non è confermato dal Club. Di qualsiasi cosa si tratti.

A titolo preventivo, nessuna notizia divulgata dal Sun, dal Daily Mail e da Tuttomercatoweb apparirà mai su questo blog!

·         Il mediano per l’anno prossimo? Non sarà Morgan Schneiderlin ma...

·         Finale con...giallo

·         L’Arsenal prende l’ascensore in Champions League, si scende di un piano

Ricordi da Udine, il crocevia che ha cambiato l'Arsenal



Udine, 24 Agosto 2011.
Me la ricordo bene quella serata al Friuli di Udine.

 Si giocava la gara di ritorno del preliminare di Champions League contro l'Udinese: la partita di andata era finita con una vittoria di misura firmata nei primissimi minuti da Walcott, ma nell'arco dei novanta minuti avevamo sofferto, e non poco; la gara di ritorno l'avremmo poi vinta per 2-1, ma i pensieri da tifoso andavano oltre quella pur importantissima sfida.

Quella sera infatti, l'atmosfera si rasserenò, ma la realtà era ben altra, circondata da nubi cariche di tempesta. Ad oggi, l'estate del 2011 è il vero punto zero da cui l'Arsenal è ripartito per arrivare ad essere l'attuale locomotiva che, in questi mesi, ci sta facendo prospettare un futuro prossimo radioso. Quell'estate fu l'inizio della fine, lo smantellamento progressivo di un progetto, culminato con la partenza di Fabregas dopo una stagione, e oltre, passata a manifestare con tanto di piagnistei, la voglia di tornare nella "sua" Barcellona. In quei giorni avremmo perso anche Nasri, con tanto di minaccia, da parte di Wenger, di utilizzare il franco-algerino proprio a Udine, cercando di ostacolare l'ignobile comportamento del giocatore e degli "squali milionari". Poi si sarebbe aperto il "caso Walcott", senza andare oltre con il tradimento di Van Persie.
Sarebbero stati mesi infuocati, accompagnati da risultati imbarazzanti che sono rimasti dentro ognuno di noi; come dimenticare quel pomeriggio passato a guardare il Manchester United rifilarci otto reti? Come non ricordare la sconfitta umiliante contro il modesto Blackburn? Eppure, proprio in quei mesi così complicati, nasceva un nuovo corso, un nuovo inizio costruito sulle macerie.

Ricordo ancora quando nel marasma arrivarono Mikel Arteta e Per Mertesacker (André Santos non conta), probabilmente, insieme a Alex Oxlade-Chamberlain, i primissimi mattoncini da affiancare a Laurent Koscielny e Kieran Gibbs, ai giovani Aaron Ramsey e Jack Wilshere, per costruire l'Arsenal di oggi. Quella sera al Friuli i pensieri erano tutti confusi, eppure, dopo qualche anno, mi rendo conto di essere stato testimone di un passaggio fondamentale, un crocevia che oggi sta cominciando a dare i suoi frutti. Di quella sfida ricordo l'ingresso allo stadio, accompagnato dall'emozione, riuscendo persino a strappare una risata a Sagna! Ma soprattutto ricordo gli sguardi alla panchina, a quell'uomo, ArsèneWenger, sul quale ho sempre riposto ogni speranza senza mai voltargli le spalle. Non può una sconfitta per 8-2 farmi cambiare idea sulla grandezza di un uomo che all'Arsenal ha dato una dimensione straordinaria; non può una stagione, quella attuale, piena zeppa di infortuni farmi crollare la fiducia nei confronti di uno dei pochi "filosofi" presenti nel mondo del calcio.

Quella sera a Udine, in mezzo alla tempesta, stava rinascendo l'Arsène FC, quello che alcuni tifosi, pochi per la verità, hanno rispolverato con uno squallido striscione che recitava: "It's not Arsene FC, it's Arsenal FC!"

...chissà se la pensano ancora così dopo aver visto la locomotiva in azione...

Pietro La Barbera

giovedì 23 aprile 2015

ClockEnd Italia Quotidiano, 23 Aprile 2015



I giornali parlano di noi, i siti internet parlano di noi, i social media parlano di noi: che si dice dell’Arsenal oggi? Ecco una selezioni delle notizie più interessanti che circolano oggi.

NOTA BENE: non è vero finché non è confermato dal Club. Di qualsiasi cosa si tratti.

A titolo preventivo, nessuna notizia divulgata dal Sun, dal Daily Mail e da Tuttomercatoweb apparirà mai su questo blog!

·         Lukas Podolski si riprende l’Arsenal!

·         Il mondo è nostro! Per lo meno quello social...

·         Wenger chiede rispetto per Fàbregas, i tifosi rispondono...

·         L’idolo di Alexis Sanchez è...

lunedì 20 aprile 2015

Le Pagelle: Reading v Arsenal 1-2


Wojciech SZCZESNY – 6
Forse avrebbe potuto fare meglio in occasione del gol, però la deviazione di Kieran Gibbs lo inganna. Bravo nel finale a sventare un paio di cross pericolosi.

Mathieu DÉBUCHY – 5,5
Prima partita dopo tre mesi ed ecco che deve giocare centoventi minuti; dalla sua parte il Reading sfonde meno, però il cross del pareggio arriva da lì e un pallone perso malamente lancia un contropiede potenzialmente fatale.

Per MERTESACKER – 6
Il più calmo in difesa, Pogrebnyak non è avversario da togliergli il sonno. Sfiora il gol in apertura e sforna un colpo di tacco insolente, poi esce durante il secondo tempo per un infortunio alla caviglia.

Reading v Arsenal 1-2: dopo la sofferenza, è di nuovo finale di FA Cup!


È stata difficile, bisogna ammetterlo; nonostante il Reading sia squadra che soffre in Championsip e fatica a guadagnarsi la salvezza, la partita non è stat per niente semplice.
Tuttavia, sarebbe ipocrita dirsi sorpresi dallo svolgimento della partita: se la FA Cup conserva l’alone di magia nonostante la pioggia di milioni che sta scavando un solco enorme tra la Premier League e il resto del movimento calcistico inglese, è perché ogni singola partita – per quanto grande sia il divario tra le due avversarie – può riservare una sorpresa.

sabato 18 aprile 2015

Preview, Reading v Arsenal: avanti verso una nuova finale, ricordando il Wigan



Oggi ci aspetta una partita delicata a Wembley: semifinale di FA Cup, con all’orizzonte una possibile seconda finale consecutiva dopo anni di digiuno e di conseguenza la possibilità di giocarci un altro trofeo; di fronte, il Reading di Steve Clarke – avversario di Championship che potrebbe sembrare il rivale ideale per proiettarsi direttamente in finale.

venerdì 17 aprile 2015

ClockEnd Italia Quotidiano, 17 Aprile 2015



I giornali parlano di noi, i siti internet parlano di noi, i social media parlano di noi: che si dice dell’Arsenal oggi? Ecco una selezioni delle notizie più interessanti che circolano oggi.

NOTA BENE: non è vero finché non è confermato dal Club. Di qualsiasi cosa si tratti.

A titolo preventivo, nessuna notizia divulgata dal Sun, dal Daily Mail e da Tuttomercatoweb apparirà mai su questo blog!

·         Mesut Özil è forte! Ma dai?

·         Stay calm and hate the Arsenal. Since 1928

·         Tutti in gita con l’Arsenal!

giovedì 16 aprile 2015

Panchina e futuro incerto, che succede a Wojciech Szczesny?


Sabato ritroverà finalmente il campo, ad esattamente trentanove giorni dall’ultima apparizione con la nostra maglia; da quella grande sfida contro il Manchester United in poi, solo panchina ed un infortunio per colui che pareva destinato ad essere il nostro numero uno per la prossima decade.

Cos’è successo a Wojciech Szczesny?

martedì 14 aprile 2015

ClockEnd Italia Quotidiano, 14 Aprile 2015



I giornali parlano di noi, i siti internet parlano di noi, i social media parlano di noi: che si dice dell’Arsenal oggi? Ecco una selezioni delle notizie più interessanti che circolano oggi.

NOTA BENE: non è vero finché non è confermato dal Club. Di qualsiasi cosa si tratti.

A titolo preventivo, nessuna notizia divulgata dal Sun, dal Daily Mail e da Tuttomercatoweb apparirà mai su questo blog!

·         Nostalgia, nostalgia canaglia; Santi Cazorla soffre lontano da casa

·         Puma lancia la nuova maglia per la prossima stagione

·         Il giorno dei morti viventi, notizie dall’aldilà

·         Il Chelsea è tranquillo, il campionato non sfuggirà. Giusto?

lunedì 13 aprile 2015

ClockEnd Italia Quotidiano, 13 Aprile 2015



I giornali parlano di noi, i siti internet parlano di noi, i social media parlano di noi: che si dice dell’Arsenal oggi? Ecco una selezioni delle notizie più interessanti che circolano oggi.

NOTA BENE: non è vero finché non è confermato dal Club. Di qualsiasi cosa si tratti.

A titolo preventivo, nessuna notizia divulgata dal Sun, dal Daily Mail e da Tuttomercatoweb apparirà mai su questo blog!

·         Carl Jenkinson ha trovato casa

·         Ivan Gazidis fa il broncio?

·         Ne abbiamo  davvero vinte otto di fila? Arsène Wenger sorpreso

·         Hector Bellerín pronto a diventare giamaicano

domenica 12 aprile 2015

Le Pagelle: Burnley v Arsenal 0-1


David OOOOOOOSPINA – 6,5
Poco da fare, però una bella uscita nel primo tempo e un volo molto fotogenico nel secondo ci mantengono saldi ai comandi della partita.

Hector BELLERÍN – 5,5
Ci mette impegno ma soffre davvero troppo; Mee e Barnes lo fanno ammattire, quel tunnel che porta all’azione più pericolosa del Burnley lo ricoderà a lungo.

Per MERTESACKER – 6
Qualche pallone intercettato bene, però non è calmo come dovrebbe e soprattutto non ne trasmette ai compagni quando conta di più.

Burnley v Arsenal 0-1: One-nil to the Arsenal, mai tormentone è stato più piacevole!


Che sarebbe stata una partita difficile lo avevo detto in occasione dell’anteprima, quindi è impossibile dirsi sorpresi dallo svolgimento della sfida di Turf Moor; il Burnley di Dyche ci ha dato filo da torcere a livello fisico e di volontà, però è anche vero che per la prima volta da non so quanto tempo, abbiamo finito la partita con un larghissimo dominio del pallone.

sabato 11 aprile 2015

Preview, Burnley v Arsenal: attenti ai Clarets ammazza-grandi!



Battuto il Liverpool e messi nove punti tra noi e l’ultimo posto valido per qualificarci alla prossima Champions League, eccoci di scena a Turf Moor – casa del modesto Burnley.
Una partita sulla carta semplice, incastrata alla perfezione tra una vittoria spettacolare ed una semifinale di FA Cup, con all’orizzonte una sfida di vertice contro il Chelsea.
È una trappola pazzesca, in pratica.

venerdì 10 aprile 2015

ClockEnd Italia Quotidiano, 10 Aprile 2015



I giornali parlano di noi, i siti internet parlano di noi, i social media parlano di noi: che si dice dell’Arsenal oggi? Ecco una selezioni delle notizie più interessanti che circolano oggi.

NOTA BENE: non è vero finché non è confermato dal Club. Di qualsiasi cosa si tratti.

A titolo preventivo, nessuna notizia divulgata dal Sun, dal Daily Mail e da Tuttomercatoweb apparirà mai su questo blog!

·         Tutta l’attenzione al Burnley. O quasi.

·         Scandalo scambismo in Premier League

·         La musica pre-partita dei Gunners – un disastro!

·         La giornata mondiale dei rifiuti è OGGI

giovedì 9 aprile 2015

ClockEnd Italia Quotidiano, 9 Aprile 2015



I giornali parlano di noi, i siti internet parlano di noi, i social media parlano di noi: che si dice dell’Arsenal oggi? Ecco una selezioni delle notizie più interessanti che circolano oggi.

NOTA BENE: non è vero finché non è confermato dal Club. Di qualsiasi cosa si tratti.

A titolo preventivo, nessuna notizia divulgata dal Sun, dal Daily Mail e da Tuttomercatoweb apparirà mai su questo blog!

·         Arsène Wenger respinge l’assalto del City per Jack Wilshere

·         Il nuovo Messi ad un passo dall’Arsenal

·         Hector Bellerín ha nostalgia di Barcellona? Non scherziamo!

·         Nuovo stop per Alex Oxlade-Chamberlain

lunedì 6 aprile 2015

Le Pagelle: Arsenal v Liverpool 4-1


David OOOOOOOSPINA – 6,5
Non ha avuto granché da fare nel primo tempo, graziato dal malinteso tra Markovic e Sterling; nel secondo respinge bene una conclusione di Sturridge e va molto vicino a parare il rigore di Henderson.

Hector BELLERÍN – 7
Ad essere pignoli, ha concesso il rigore in maniera ingenua. Però visto il gol segnato e la prestazione durante tutta la partita, anche la minima critica sarebbe ingiusta.

Per MERTESACKER – 6,5
Poco occupato vista la grande mobilità degli avversari, si limita a coordinare le operazioni in difesa.

Arsenal v Liverpool 4-1: bisogno di una lezione di calcio? Venite all’Emirates Stadium


Quattro a uno, facile facile.
Escluse un’ottima occasione sprecata dal duo Markovic – Sterling e una bella parata sfornata da David Ospina nel secondo tempo, il Liverpool ha fatto da spettatore ad una delle lezioni di calcio meglio riuscite dell’ultimo lustro.

sabato 4 aprile 2015

Preview, Arsenal v Liverpool: lo sprint finale comincia oggi, tutti pronti



Finalmente la Premier League torna, il minimo che si possa dire è che il ritorno è di quelli che fanno il botto: il Liverpool di Rodgers sbarca all’Emirates Stadium per giocarsi le ultime possibilità di restare in corsa per la qualificazione alla prossima Champions League.
Credo che il punto fondamentale sia proprio questo: il Liverpool è spalle al muro e rischia di finire a otto punti dal quarto posto, noi invece siamo terzi e qualsiasi sarà la risultato della sfida contro il Reds, avremo comunque un margine di manovra sufficiente per continuare la corsa alla Champions League.

venerdì 3 aprile 2015

Riflessioni primaverili sul mercato


Provando a dare un'occhiata alle news di mercato riguardanti l'Arsenal, c'è solo da guadagnare un forte mal di testa! Recentemente ho posto all'attenzione l'insistente accostamento dei talenti migliori della Bundesliga al nostro club, ma stando a quanto riportato dai giornali, la follia regna sovrana! Per fortuna Clock End Italia non ha la necessità di vendere delle copie, pertanto mi astengo da qualsiasi giudizio sull'offerta da 110 milioni che Wenger avrebbe formulato alla Juventus per Pogba, per non parlare di tanti altri nomi buttati a caso.

mercoledì 1 aprile 2015

ClockEnd Italia Quotidiano, 1 Aprile 2015



I giornali parlano di noi, i siti internet parlano di noi, i social media parlano di noi: che si dice dell’Arsenal oggi? Ecco una selezioni delle notizie più interessanti che circolano oggi.

NOTA BENE: non è vero finché non è confermato dal Club. Di qualsiasi cosa si tratti.

A titolo preventivo, nessuna notizia divulgata dal Sun, dal Daily Mail e da Tuttomercatoweb apparirà mai su questo blog!

  • Puma e Arsenal insieme per rivoluzionare il calcio
  • Altri cambiamenti in vista per l'Emirates Stadium?
  • Arsène Wenger mette a segno il primo colpo di mercato: per chi ha investito 50 milioni?
  • Quattro infortunati tornano a disposizione, Abou Diaby titolare contro il Liverpool