lunedì 13 aprile 2015

ClockEnd Italia Quotidiano, 13 Aprile 2015



I giornali parlano di noi, i siti internet parlano di noi, i social media parlano di noi: che si dice dell’Arsenal oggi? Ecco una selezioni delle notizie più interessanti che circolano oggi.

NOTA BENE: non è vero finché non è confermato dal Club. Di qualsiasi cosa si tratti.

A titolo preventivo, nessuna notizia divulgata dal Sun, dal Daily Mail e da Tuttomercatoweb apparirà mai su questo blog!

·         Carl Jenkinson ha trovato casa

·         Ivan Gazidis fa il broncio?

·         Ne abbiamo  davvero vinte otto di fila? Arsène Wenger sorpreso

·         Hector Bellerín pronto a diventare giamaicano



West Ham e Liverpool pazzi di...Carl Jenkinson
£ 10m – questa la cifra che il West Ham è disposto ad investire per trasformare il prestito di Carl Jenkinson in un trasferimento definitivo; fosse per me, avrei già firmato tutti i documenti.
Ovvio, dispiace perchè Carl Jenkinson è un vero tifoso dell’Arsenal e ha mostrato – a sprazzi – di poter fare il proprio sporco lavoro come terzino destro, però l’arrivo di Mathieu Débuchy e le recenti prestazioni di Hector Bellerín sembrano davvero chiudergli qualsiasi porta. Per non parlare poi della presenza in rosa di Calum Chambers, anch’esso terzino destro molto promettente.
Si profila quindi l’ennesima grande operazione di mercato da parte di Arsène Wenger, capace di pescare questo sconosciuto dal Charlton, pagare £ 1m per portarlo all’Arsenal e rivenderlo per dieci volte quella cifra, appena tre anni dopo e senza che il giocatore sia diventato un titolare inamovibile – anzi. Chapeau, prof.

Ivan Gazidis non è contento della stagione? Non è esattamente così...
La tentazione del titolone è irresistibile, perfino ESPN ci casca: Ivan Gazidis not happy with this season è il riassunto di un’intervista durante la quale il nostro caro CEO ha detto soprattutto che “la squadra sta crescendo molto bene” e che “stiamo cercando di mettere insieme il puzzle e finalmente s’inizia a vedere che i pezzi s’incastrano alla perfezione. Siamo ottimisti per il futuro” per concludere con un “siamo molto contenti di come la squadra stia crescendo e siamo concentrati sul concludere questa stagione al meglio; dopo di che sarà questione di capire come migliorarla ulteriormente”. Di cosa non è contento Ivan Gazidis, quindi? Semplice, del fatto che anche quest’anno sia la Premier League che la Champions League ci siano sfuggite. E come potrebbe essere altrimenti? Vorremmo davvero un dirigente contento di venire eliminato agli ottavi e non poter dira la propria in campionato?

Quando perfino l’ottimismo di Arsène Wenger viene superato dagli eventi
Nemmeno Arsène Wenger, un ottimista patologico, si sarebbe mai aspettato le otto vittorie consecutive che abbiamo registrato in campionato; tanto per dire quanto potenziale nascosto c’è ancora in questa squadra! Nè il Chelsea, nè il Manchester City nè nessun altra della rimanenti sedici squadre della Premier League è riuscita a mettere insieme così tante vittorie consecutive – possiamo per una volta rallegrarci di quanto ottenuto, senza cercare polemiche? Di fatto, solo la squadra degli Invincibles ha fatto meglio, con nove vittorie di fila nel 2004. Aspetto solo i travasi di bile che esploderanno nel caso non riuscissimo ad eguagliare il record la settimana prossima!

Hector Bellerín da olimpiade, Usain Bolt umiliato
La statistica inutile del giorno è servita: Hector Bellerín è più veloce di Usain Bolt.
Sui quaranta metri, almeno, perchè sui cento verrebbe asfaltato come qualsiasi altro essere umano sulla Terra; lo spagnolo è il giocatore più veloce della squadra, avendo battuto il precedente record di Theo Walcott sui quaranta metri e avendo fissato il nuovo tempo a 4”42 – qualcosa di ridicolo.
Ebbene, Usain Bolt nel 2009 – il giorno del record del mondo sui cento metri – ha superato i quaranta metri con un tempo di 4”64 il che, tradotto in metri, avrebbe significato vedere Hector Bellerín un paio di metri davanti al giamaicano.
Questa informazione vi è risultata utile? Non solo, sono sicuro vi abbia drasticamente cambiato la giornata.

Per oggi è tutto, Gooners!

Nessun commento:

Posta un commento

I Vostri Commenti