lunedì 22 giugno 2015

Il Pagellone 2014/2015, giocatore per giocatore



La stagione si è appena conclusa, adesso è arrivato il momento dei giudizi.
Quella dell'Arsenal è stata una stagione dai due volti ma tutto sommato più che positiva, culminata con l'accesso diretto alla fase a gironi della prossima Champions League e la conquista della F.A. Cup per il secondo anno consecutivo.
Possiamo dire che è stata un'annata che lascia qualche rimpianto, specie per l'incredibile sequenza di infortuni che ha minato il nostro percorso nella sua prima parte, tuttavia la sensazione è quella di una squadra dall'enorme potenziale che, con un paio di innesti mirati, può tornare ad altissimi livelli.
Ci sono stati dei momenti davvero complicati, in cui Wenger ha dovuto sperimentare molto sul piano tattico, per riuscire a far esprimere una squadra priva di molti dei suoi elementi fondamentali.

Eppure, proprio le emergenze continue, hanno elevato ulteriormente lo spessore del nostro manager, abile e coraggioso quando ha tramutato Nacho Monreal da terzino a centrale difensivo, oppure quando ha riabilitato un ragazzo fin qui poco convincente come Francis Coquelin e dato fiducia al giovane Hector Bellerín; infine, nella finestra invernale del mercato, ha saputo giocare d'anticipo prendendo Gabriel Paulista, uno dei difensori centrali più promettenti e seguiti del panorama internazionale. A questo punto direi di passare ai voti!

venerdì 19 giugno 2015

Top 3: Il Verdetto







Ebbene, è arrivato il momento di svelare quali sono state le tre partite che più di tutte hanno segnat la stagione appena conclusasi; in lizza c’erano le vittorie esterne contro Monaco, Manchester United e Manchester City, i trionfi all’Emirates Stadium contro Liverpool e Borussia Dortmund e – ovviamente – la finale di FA Cup, dominata e vinta contro il povero Aston Villa.

Ecco per voi il podio, in ordine crescente:

lunedì 15 giugno 2015

Top 3: scegliete i vostri tre momenti memorabili



Vittorie contro tutti i pronostici, rimonte improbabili e lezioni di calcio – fortunatamente questa stagione ci ha regalato anche tante soddisfazioni; che si tratti di campionato, FA Cup of Champions League, l’Arsenal ci ha deliziato con prestazioni eccelse e risultati esaltanti.
Eccovi sei partite che hanno segnato la stagione, a voi la scelta per eleggere le tre che più di tutte hanno reso la stagione memorabile.

Un piccolo riassunto per rinfrescavi la memoria:

Il Giocatore dell’Anno: Il Verdetto!









Una settimana intera per decidere chi è stato il giocatore dell’anno e chi è arrivato sul podio; dei sei canditati, uno ha davvero sbaragliato la concorrenza prendendo quasi il 40% dei voti, mentre i restanti cinque hanno battagliato fino all’ultimo per accaparrarsi un posto tra i primi tre.
Bando alle chiacchiere, è ora di svelare i risultati!

A voi il podio:

venerdì 12 giugno 2015

Flop 3: tre momenti da dimenticare



La stagione sarà pure stata un successo, con la qualificazione diretta alla prossima Champions League e la vittoria della seconda FA Cup consecutiva, tuttavia non sono mancati i momenti durante i quali la frustrazione, la rabbia e la delusione hanno prevalso su qualsiasi altro sentimento.
Fortunatamente non sono stati molti, però questi tre meritano ampiamente di finire in questa classifica.

giovedì 11 giugno 2015

Vassiriki Abou Diaby, un addio o un arrivederci?


L’ufficialità dell’addio di Abou Diaby è arrivata ieri, quando la Premier League ha diramato l’elenco dei giocatori svincolati dai rispettivi Club d’appartenenza; accanto a qualche giovane che non ha fatto il salto di qualità e qualche nome eccellente (Didier Drogba, Ron Vlaar, Frank Lampard, Steven Gerrard, Glen Johnson, Joey Barton...) è apparso quello di Vassiriki Abou Diaby, il nostro tuttocampista di cristallo.

mercoledì 10 giugno 2015

RidiA(F.C.)mo un po'!


C'è un'azione di cui tutti noi abbiamo bisogno per stare bene (perchè pensate subito al sesso?), per affrontare con leggerezza le nostre vite, le nostre giornate; ridere è una medicina, ridere di se stessi una qualità. A questo proposito, visto che la stagione è terminata, mi sono chiesto: perchè non provare a strappare un sorriso ai nostri lettori prendendo spunto dal nostro amato Arsenal? Naturalmente mi sono anche risposto, ed eccomi qua!

martedì 9 giugno 2015

ClockEnd Italia Quotidiano, 9 Giugno 2015



I giornali parlano di noi, i siti internet parlano di noi, i social media parlano di noi: che si dice dell’Arsenal oggi? Ecco una selezioni delle notizie più interessanti che circolano oggi.

NOTA BENE: non è vero finché non è confermato dal Club. Di qualsiasi cosa si tratti.

A titolo preventivo, nessuna notizia divulgata dal Sun, dal Daily Mail e da Tuttomercatoweb apparirà mai su questo blog!


·         Un sindaco invincible per Londra...forse!

·         Lukas Podolski resta? AHA!

·         Il prossimo campione dell’Arsenal? Sarà siciliano

·         L’Emirates Stadium sfoggia già l’ultima coccarda

·         Thomas, il gallo dalle uova d’oro

Il Giocatore dell’Anno: I Candidati


Chi è stato l’uomo in più dell’Arsenal questa stagione? Sei candidati, ognuno dei quali ha apportato qualcosa d’importante in un diverso momento della stagione: i gol di Alexis Sanchez? La rinascita di Mesut Özil? La trasformazione di Santi Cazorla? Il debutto di Hector Bellerín? Il ritorno in grande stile di Francis Coquelin? La solidità di Nacho Monreal? Qual è secondo voi il Gunner che merita di diventare il Giocatore dell’Anno?

ECCO I MAGNIFICI SEI:

venerdì 5 giugno 2015

Goal of the Season: and the winner is...


Come detto, a stagione finita è tempo di bilanci!
La serie di Top&Flop comincia questa volta con il Gol dell'Anno: chi, tra Theo Walcott, Jack Wilshere, Alexis Sanchez, Olivier Giroud e Aaron Ramsey avrà segnato il gol più bello?

Ecco la Top 3, scelta da voi:

martedì 2 giugno 2015

ClockEnd Italia Quotidiano, 2 Giugno 2015



I giornali parlano di noi, i siti internet parlano di noi, i social media parlano di noi: che si dice dell’Arsenal oggi? Ecco una selezioni delle notizie più interessanti che circolano oggi.

NOTA BENE: non è vero finché non è confermato dal Club. Di qualsiasi cosa si tratti.

A titolo preventivo, nessuna notizia divulgata dal Sun, dal Daily Mail e da Tuttomercatoweb apparirà mai su questo blog!

What do you think of Tottenham? Quello, sempre quello. Con buona pace del politicamente corretto.


Per quanto non sia un grande ammiratore dei comportamenti tenuti recentemente fuori dal campo da Jack Wilshere, la bufera che si è scatenata dopo i cori intonati dal nostro caro centrocampista è assolutamente ridicola.

lunedì 1 giugno 2015

Le Pagelle: Arsenal v Aston Villa 4-0


Wojciech SZCZESNY – 6
Praticamente disoccupato, esce bene sui palloni alti nel primo tempo ma non ha altro da fare. Si gode la vittoria con i tifosi, da spettatore privilegiato. 

Hector BELLERÍN – 6
Disciplinato in fase difensiva, poco vistoso in attacco ma il suo apporto non è certo indispensabile quando l’attacco gioca cosí. Si distrae nel finale, quello su Grealish è un fallo da rigore che avrebbe potuto macchiare la sua partita. 

Per MERTESACKER – 7
Lotta con Benteke su ogni cross in difesa, vincendo praticamente ogni duello; poi nel secondo tempo organizza un bello scherzetto al belga quando si sottrae alla marcatura e segna il gol del 3-0.

Arsenal v Aston Villa 4-0: Trionfo Gunners, la Coppa è ancora nostra!


Mai vissuta una finale tanto tranquilla e rilassata.
Mai e poi mai avrei pensato potesse essere così semplice, pur conoscendo il divario tra le due squadre e avendo dato un’occhiata ai risultati tra le due squadre in campionato.