lunedì 10 agosto 2015

Le Pagelle: Arsenal v West Ham 0-2


Petr ČECH –  4
L'ex Chelsea si è presentato al suo nuovo pubblico come peggio non poteva. Irriconoscibile, il ceco ha sulla coscienza entrambe le reti avversarie: serve altro?

Mathieu DÉBUCHY –  5,5
Ha ballato con tutta la difesa, ma in una sortita offensiva è stato completamente ignorato da Ramsey mentre si trovava in una posizione favorevole. 

Per MERTESACKER –  4,5
La sua condizione fisica non è delle migliori, e per un atleta della sua stazza questo è un bel problema. Alla fine, la sua lentezza è stata un brivido costante, finendo per far sembrare pericolosa qualsiasi situazione di gioco sviluppatasi dalle sue parti.

Laurent KOSCIELNY –  5
Disattento in diverse situazioni, il francese ci ha regalato un brivido con un retropassaggio talmente folle da fotografare alla perfezione la giornata nera vissuta all'Emirates; nel finale ha salvato la faccia e la possibile terza rete degli avversari.

Nacho MONREAL –  6
Partito maluccio, lo spagnolo si è rimesso in carreggiata, anche aiutato dal dinamismo di Chamberlain.

Francis COQUELIN –  4,5
Chi avrebbe voluto l'arrivo di un mediano di alto livello, oggi ha avuto tutte le ragioni del mondo. La partita del francese è stata inconsistente, spesso caotica. La difesa avrebbe beneficiato del Coquelin della passata stagione, non di quello visto oggi.

Santi CAZORLA –  5,5
Provarci ci ha provato, ma anche lui è sembrato privo della necessaria lucidità. La manovra è apparsa sempre lenta e prevedibile; non si sono quasi mai viste quelle giocate degne del suo talento.

Mesut ÖZIL –  4,5
Lento, impacciato, spesso completamente fuori dal gioco, il tedesco, più che fuori condizione, è sembrato ancora in vacanza!

Aaron RAMSEY –  6
Il gallese è stato tra i pochi a provare ad accendere la luce. Ha tentato un paio di volte la conclusione, trovando anche la traversa, e si è sempre battuto anche in fase difensiva.

Alex OXLADE-CHAMBERLAIN –  6,5 MOTM
Oggi, sulla scia della bella prestazione di Wembley, ha dimostrato di essere il più in palla dei nostri. Ha strappato gli unici, e pochi, applausi dell'Emirates, ma i suoi compagni non sono stati alla sua altezza, come quando, palla al piede, ha seminato il panico con una fuga da 60 metri!

Olivier GIROUD – 5
Battersi si è battuto, compresa la capocciata terrificante con Tomkins, ma quando la manovra non produce rifornimenti, il francese mette in mostra tutti i suoi limiti.

Alexis SANCHEZ –  6
Entrato al posto di Débuchy, il cileno ha provato alcune delle sue giocate, ma cozzando contro la poca assistenza dei compagni.

Theo WALCOTT –  5,5
Ha rilevato Coquelin, ma non è mai entrato in partita.

Pietro La Barbera

7 commenti:

  1. Penso che the OX ( 6,5 ?) non possa essere il nostro MOTM (ma allo stesso modo nessun altro per un motivo e per un altro) perché ha perso ingenuamente la palla che è costata lo 0 a 2 . Quella palla (e non è la prima volta che capita a Chamberlain, con la medesima conseguenza!!) andava gestita in altro modo.....quella palla persa ha dato la mazzata finale!

    RispondiElimina
  2. La palla persa pesa, però va divisa con Coquelin (scivolata a vuoto), Débuchy (spettatore) e soprattutto Cech (spettatore anche lui), mi sembra ingiusto prendersela solo con lui.
    Per il resto, le sue accelerazioni hanno fatto male e sono state l'unica arma a nostra disposizione - quindi merita il titolo di migliore, o di meno peggio, se prefersci ;)

    RispondiElimina
  3. Man..."meno peggio"...va già meglio. Sono concorde con te sugli altri sia su quell'azione che sulla partita in generale, infatti ho scritto "per un motivo o per un altro" non può esserci il MOTM. Però quello che mi rode di più è che non è la prima volta che perde palla al limite dell'area. Gioca in premier League in una squadra con grandi ambizioni (non in un torneo amatoriale)....certi errori non sono ammessi (soprattutto da chi ha quel potenziale)!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, è un vizio ormai acclarato di Chamberlain...però a ventidue anni lasciamogli qualche sbavatura del genere. Migliorerà ancora, col tempo e soprattutto con errori come questi - che pure Wenger sottolineerà senza pietà. Il potenziale è enorme, sono d'accordo

      Elimina
    2. Chamberlain è abituato a perdere palloni letali, e basterebbe ricordare come causò il contropiede che permise al Monaco di mettere a segno la terza rete all'Emirates, peraltro decisiva; tuttavia, contro il West Ham, il ragazzo è stato il migliore dei nostri, e ci ha messo grinta, personalità e voglia di spaccare il mondo. Purtroppo è stata una giornataccia per tutti.

      Elimina
  4. Giusto per dovere di cronaca: Ox quel pallone contro il Monaco l'ha perso a sessanta metri dalla porta di Ospina...un po' troppo lontano per essere colpevole del gol di Carrasco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, ma 60 metri per infilare una linea difensiva altissima, peraltro in una pessima serata, non sono affatto tanti. Comunque sia, stiamo parlando di episodi sfortunati che vengono eccessivamente enfatizzati; mi pare la storiella delle morti celebri ad ogni marcatura di Ramsey.....e pensare che ogni giorno muore qualcuno!

      Elimina

I Vostri Commenti