30 ottobre 2015

Preview, Swansea City v Arsenal: avversario tosto e squadra corta, partita molto difficile per i Gunners



Dimenticata la brutta sconfitta rimediata contro lo Sheffield Wednesday in Capital One Cup, Arsène Wenger e i suoi uomini sono chiamati a riprendere l’ottimo cammino in Premier League e restare così in contatto con il Manchester City – attualmente in testa grazie ad una miglior differenza reti.

L’avversario che ci si parerà davanti domani pomeriggio sarà lo Swansea City di Monk, ormai non più sorpresa del campionato ma splendida realtà: il progetto iniziato da Brendan Rodgers è stata addirittura migliorato da un manager esordiente come Garry Monk – capace di portare la squadra stabilmente nella parte alta della classfica.

28 ottobre 2015

Sheffield Wednesday v Arsenal 3-0: Infortuni o sconfitta, cosa è peggio?


Devo ammetterlo, non ho visto la partita ieri sera.
Però ho un’ottima scusa: ero a Basilea a guardare dal vivo il più grande giocatore di tennis di tutti i tempi.

Un piacere unico, un’eleganza rara e una vera e propria arte al proprio apice, mentre a Hillsbrorough un Arsenal impresentabile incassava tre gol da una squadra di Championship, perdendo altri due giocatori per infortunio.

Mi capirete se dico di non aver nessun rimpianto della scelta fatta.

26 ottobre 2015

Arsenal v Everton 2-1: TOP OF THE LEAGUE....per qualche ora


Difficile immaginare una settimana più soddisfacente, per noi: vittoria secca a casa del Watford, vittoria fondamentale in Champions League contro il Bayern ed infine il due a uno che ha piegato l’Everton e ci ha proiettati in cima alla classifica – seppure per qualche ora appena.

23 ottobre 2015

Preview, Arsenal v Everton: dimetichiamo il Bayern, arrivano i Toffeemen



Passata la sbornia post-Bayern? Speriamo, perché l’Everton arriva all’Emirates Stadium con cattive intenzioni; gli uomini di Martinez sono reduci da una bruciante sconfitta interna per mano del Manchester United e hanno vinto solo due delle ultime sei partite, l’ultima in trasferta a casa del West Brom.
Nonostante questo dato e l’attuale nono posto in classifica, tuttavia, l’Everton ha comunque il potenziale per farci male e non si lascerà scappare l’occasione di punirci ai primi segni di autocompiacimento – attenzione quindi a non farsi cogliere impreparati.

22 ottobre 2015

Ode a te Nacho Monreal, Signor Nessuno


Ci sono giocatori che, chissà per quale motivo, passeranno sempre e comunque inosservati.
Poco importa se non sbagliano un colpo, se rispondono sempre presente o se sono sempre al posto giusto, nel momento giusto – in pochissimi lo noteranno.

21 ottobre 2015

Le Pagelle: Arsenal v Bayern Monaco 2-0



Petr ČECH – 8 *MOTM
Prestazione splendida, tiene la squadra a galla quando il Bayern trova un varco per concludere. Magnifica la parata su Thiago Alcântara.

Hector BELLERÍN – 7
Nel primo tempo soffre tantissimo, Douglas Costa lo tormenta e non riesce a trovare le contromisure giuste. Nel secondo tempo riemerge dagli abissi e confeziona l’assist per il gol che chiude la partita.

Per MERTESACKER – 8
Puntuale nelle chiusure, mai una sbavatura e una grande lettura del pericolo quando si posiziona tra Hector Bellerín e il primo palo, pronto a respingere le incursioni di un Douglas Costa incontenibile.

Arsenal v Bayern Monaco 2-0: una notte da ricordare per l’Emirates Stadium


Difficile immaginare un risultato come quello di ieri sera, alla vigilia: due a zero ad una delle squadra più forti d’Europa, in una serata durante la quale solo una vittoria era contemplabile.
Una prestazione di grande spessore, sia psicologico che tecnico, ha permesso ai nostri d’interrompere l’imbattibilità della squadra di Guardiola e rilanciarsi nel girone di Champions League – anche se la vittoria dell’Olympiacos a casa della Dinamo Zagabria complica ulteriormente i piani.

20 ottobre 2015

Preview, Arsenal v Bayern Monaco: se non è un ultima spiaggia per i Gunners, poco ci manca



Una finale, uno spareggio, un’ultima spiaggia – chiamatela come volete; il nocciolo della questione è che servono nove punti in quattro partite per sperare di passare agli ottavi di Champions League, sei dei quali saranno in palio nella doppia sfida con una delle squadre più forti d’Europa.

Il Diario Europeo: un'impresa per sperare ancora


Puntuale ritorna l’appuntamento con il nostro caro Diario Europeo, firmato da Pietro.

Dopo la lunga sosta per le nazionali siamo ripartiti allo stesso modo con il quale ci eravamo temporaneamente congedati: un 3-0 contro il Watford, esattamente lo stesso risultato che avevamo inflitto al Manchester United prima della sosta, anche se, paradossalmente, ottenuto in maniera ben più complicata di quanto il risultato stesso lasci intendere. Così come è ripartita la Premier League, adesso si torna sul palcoscenico internazionale, dove, a differenza del campionato nazionale, l'Arsenal si ritrova in una situazione maledettamente complicata, per non dire disperata.

19 ottobre 2015

Watford v Arsenal 0-3: Spettacolo a Vicarage Road, aspettando il Bayern


Il risultato suggerisce una sorta di passeggiata di salute per gli uomini di Arsène Wenger, la verità però è che il Watford di Sanchez-Flores è stato avversario ostico e molto ben organizzato; ci sono voluti oltre sessanta minuti per trovare finalmente il gol del vantaggio e prima della rete, firmata da Alexis Sanchez, la nostra difesa ha concesso una paio di ottime occasioni ai padroni di casa.
Il raddoppio di Olivier Giroud e la rete di Aaron Ramsey hanno suggellato una prestazione di grande autorità da parte dei nostri, però è stato molto più complicato di quanto possa sembrare.

A chi fosse tentato di pensare che tanto “era solo il Watford”, quindi, consiglio di rivedere la partita…

07 ottobre 2015

Allacciate le cinture, Gooners...



Credo che la fotografia qui sopra spieghi la situazione attuale molto meglio di tante parole.
In questo mese di assenza, dovuta in parte alle vananza e in parte al lavoro, ho seguito le vicende dell’Arsenal da lontano e ho messo le cose in prospettiva – evitando così reazioni a caldo che spesso traviano la corretta percezione degli eventi.