31 dicembre 2015

Il mercato apre a mezzanotte, che farà l’Arsenal?



“Sarò molto impegnato, questo è sicuro. Sono già molto sollecitato e ho detto un mese fa che la rosa è un po’ ristretta per poter affrontare tutte le competizioni nelle quali siamo impegnati – soprattutto a centrocampo. Saremo attivi, si.”
Arsène Wenger – 30 Dicembre 2015

La notizia positiva, è che Arsène Wenger sarà attivo sul mercato in questo mese di Gennaio.
Raramente si è sbilanciato così tanto quando si è parlato di mercato, limitandosi in genere all’ormai abituale “terremo gli occhi aperti, se una buona occasione dovesse presentarsi, la coglieremo”, alla quale poteva far seguito l’ancor più celebre “sul mercato non c’era nessun giocatore che potesse migliorare davvero la rosa”, nel caso in cui non fosse arrivato nessun acquisto.

Quest’anno la musica sembra diversa.

30 dicembre 2015

Alla scoperta di Mohamed Elneny, nuovo arrivo in casa Arsenal


Nonostante il rischio che l’affare resti sospeso nell’aria e che l’Egiziano resti per sempre in attesa di completare le visite mediche – Gonzalo Higuaín docet – vi propongo un profilo di Mohamed Elneny, centrocampista del Basilea dato come arrivo sicuro non appena la sessione invernale del mercato si aprirà.

29 dicembre 2015

Le Pagelle: Arsenal v Bournemouth 2-0



Petr ČECH – 6,5
Serata tranquilla, la bella parata nel finale su Murray gli garantisce finalmente il record assoluto di clean-sheets in Premier League: 170. Congratulazioni!  

Hector BELLERÍN – 6
Soffre gli attacchi combinati di Ritchie e Daniels, facendosi saltare spesso ad inizio partita. Cresce, come tutta la squadra, con il passare dei minuti ma non imbrocca nemmeno un cross. Lavorare, Hector!

Per MERTESACKER – 6,5
Controlla senza problemi l’area, manca un gol incredibile da due passi ma è più la palla a colpire lui che il contrario...

Arsenal v Bournemouth 2-0: Gabriel e Özil mandano i Gunners in testa alla classifica


Due gli obbiettivi alla vigilia della partita: cancellare la batosta del St. Mary’s Stadium e conquistare la testa della classifica, anche se in maniera temporanea.
Grazie ai gol di Gabriel – alla prima rete con la maglia dell’Arsenal – e Mesut Özil e al 170esimo clean-sheet di Petr Čech in Premier League, i due obbiettivi sono stati centrati.

Aspettando la sfida tra Leicester e Manchester City, in programma oggi, siamo primi in classifica e abbiamo ritrovato l’energia andata misteriosamente persa contro il Southampton.

28 dicembre 2015

Preview, Arsenal v Bournemouth: riscatto dopo la batosta e vetta della classifica, due obbiettivi per i Gunners



Lo zero a quattro con cui siamo tornati dal St. Mary’s Stadium brucia ancora tanto, sia per il modo in cui la sconfitta è arrivata sia per il fatto di aver buttato alle ortiche l’ennesima possibilità di passare in testa alla classifica.
La prestazione scialba e le clamorose sviste arbitrali lasciano un gusto molto amaro in bocca, quindi ci si aspetta una reazione decisa da parte degli uomini di Arsène Wenger – che oggi affronteranno il Bournemouth all’Emirates Stadium.

22 dicembre 2015

Le Pagelle: Arsenal v Manchester City





Petr ČECH – 7
Reattivo su de Bruyne nel primo tempo, solido in uscita nel finale così come sui calci piazzati. La prodezza di Touré, sulla quale non può nulla, gli nega il record assoluto di clean-sheet in Premier League.

Hector BELLERÍN – 7,5
Torna ai suoi livelli migliori, non concedendo nulla sulla fascia e spingendo ad ogni occasione. Dopo qualche titubanza, ha ritrovato lo smalto per combinare perfettamente difesa e attacco.

Per MERTESACKER – 8
Sempre al posto giusto, nel momento giusto. Intercetta tutti i cross, bassi come alti, e sventa il contropiede di Navas con un’intuizione da gran difensore.

Arsenal v Manchester City 2-1: Gunners da applausi, City al tappeto


Come detto nell’anteprima, qualsiasi risultato fosse uscito dalla partita di ieri non avrebbe cambiato di molto la corsa per il titolo – sarebbe quindi controproducente lanciarsi ora in voli pindarici del tutto inappropriati.

Ciò che resta, a poche ore dalla fine della partita, è la grande prova caratteriale, tecnica e tattica di una squadra che appare più unita, concentrata e battagliera che mai; al di là delle prodezze balistiche di Theo Walcott, Mesut Özil o Olivier Giroud, sono state la disciplina defensiva e l’aggressività a fare la differenza nella vittoria contro il Manchester City: raramente ho visto i nostri giocatori così decisi nel rendere la vita difficile al portatore di palla avversario e usare così tanto il fisico – in maniera più o meno pulita – per recuperare il pallone.

21 dicembre 2015

Preview, Arsenal v Manchester City: che la recita di Natale vada in scena, Gunners



Con il Leicester saldo in testa alla classifica, questa sera Arsenal e Manchester City si scontrano per sapere chi sarà il primo inseguitore della squadra di Ranieri.

C’è chi vede in questa sfida una vera partita scudetto, io preferisco non sbilanciarmi perchè il campionato ha ampiamente dimostrato quanto questa sia una stagione assolutamente anomala – con le neopromosse che scalano la classifica e le big che faticano a portare a casa punti.

13 dicembre 2015

Le Pagelle: Aston Villa v Arsenal 0-2



Petr ČECH – 6,5
Non ha granché da fare, la giornata durante la quale raggiunge James nel numero di clean-sheet in Premier League.

Hector BELLERÍN – 6,5
Molto attivo in fase offensiva, a volte un po’ distratto quando si tratta di difendere. Sfiora il gol nel finale con un bel colpo di testa in tuffo, confermando la propria vocazione iper-offensiva.

Per MERTESACKER – 6
Tranquillo, ordinato, puntuale. Gli atttaccanti dell’Aston Villa sono poca cosa, va detto.

Aston Villa v Arsenal 0-2: Gunners cinici e spietati, conquistata la vetta della classifica


Non è stata una partita memorabile, d’accordo, però questa vittoria potrà restare negli annali, a modo proprio: chiusa rapidamente, controllata con autorevolezza e vinta con un dispendio di energia più che ragionevole, la partita di Villa Park ci ha proiettati in cima alla classifica – in attesa di sapere se il Leicester di Ranieri saprà mettere al tappeto il Chelsea di Mourinho e riprendere il comando della Premier League.

10 dicembre 2015

Le Pagelle: Olympiacos v Arsenal 0-3



Petr ČECH – 7
Solido, sicuro, affidabile. Perfetto in ogni uscita, provvidenziale quando mette oltre la traversa il pallone calciato da Fortunis. Un fuoriclasse assoluto.

Hector BELLERÍN – 6,5
Attento a non lasciarsi trascinare troppo in avanti, diligente in difesa e bravo a non farsi mai sorprendere.

Per MERTESACKER – 7
Insuperabile palla a terra, imbattibile sui palloni alti. In coppia con Laurent Koscielny è una garanzia.

Olympiacos v Arsenal 0-3: nottata da ricordare ad Atene, Gunners agli ottavi di Champions!


“L’ho sempre saputo”
“Mai avuto dubbi”
“Sapevo che ce l’avremmo fatta”

Tutte frasi facili da tirare fuori ora, adesso che la grande fuga è stata completata e siamo riusciti a qualificarci nonostante due sconfitte nelle prime due uscite europee della stagione.
Con le spalle al muro e davanti una squadra come il Bayern Monaco, gli uomini di Arsène Wenger avevano fatto la prima impresa, battendo i bavaresi; stasera, i Gunners hanno compiuto la seconda impresa e staccato il biglietto per gli ottavi di finale di Champions League – missione che sembrava impossibile già il 29 Settembre scorso, quando la sconfitta interna con i greci ci relegava all’ultimo posto del girone.

09 dicembre 2015

Preview, Olympiacos v Arsenal: tragedia greca o conquista dell’Olimpo per i Gunners?



Ci siamo, il grande appuntamento è stasera.
Dopo essersi complicati la vita in maniera incredibile, Arsène Wenger e i suoi uomini hanno un’ultima possibilità di qualificarsi agli ottavi di finale di Champions League.