giovedì 10 dicembre 2015

Le Pagelle: Olympiacos v Arsenal 0-3



Petr ČECH – 7
Solido, sicuro, affidabile. Perfetto in ogni uscita, provvidenziale quando mette oltre la traversa il pallone calciato da Fortunis. Un fuoriclasse assoluto.

Hector BELLERÍN – 6,5
Attento a non lasciarsi trascinare troppo in avanti, diligente in difesa e bravo a non farsi mai sorprendere.

Per MERTESACKER – 7
Insuperabile palla a terra, imbattibile sui palloni alti. In coppia con Laurent Koscielny è una garanzia.

Laurent KOSCIELNY – 7,5
Non perde un contrasto, non commette un fallo e chiude ogni avanzata avversaria, spesso soverchiando fisicamente l’avversario di turno. Un intervento in acrobazia sventa un cross pericoloso, anche se il pallone passa molto vicino allo specchio della nostra porta.

Nacho MONREAL – 7,5
Anche lui molto solido in difesa, però più propositivo in attacco rispetto a Hector Bellerín. Una sua proiezione offensiva vale il rigore che chiude definitivamente i conti.

Mathieu FLAMINI – 6,5
Per qualche strana ragione non si becca il giallo, nonostante i tanti falli. Copre le spalle ad Aaron Ramsey, è onnipresente in mediana e trova pure il modo di rendersi pericoloso quando la sua conclusione colpisce la traversa.

Aaron RAMSEY – 7
Non è un regista e purtroppo si vede, in compenso è sempre nel vivo della manovra e confeziona un bell’assist per Olivier Giroud. Se fatichiamo a far girare il pallone è perché non riesce ad abbassarsi e far partire la manovra. Peccato veniale ieri sera, però la sua posizione non è quella e dovrebbe convincersene.

Joel CAMPBELL – 8
Parte in maniera timida, poi col passare dei minuti diventa una delle maggiori fonti di pericolo per l’Olympiacos. Favoloso l’assist per il raddoppio, così come il sacrificio in fase difensiva per non lasciar solo Hector Bellerín. Ho dovuto smettere di contare gli sprint per tornare in difesa, tanti ne ha fatti.

Mesut ÖZIL – 7,5
C’è il suo zampino in due dei tre gol segnati ieri sera, il pallone per Aaron Ramsey in occasione dell’apertura delle marcature è semplicamente meraviglioso. Guida il pressing nella ripresa, mostrando doti atletiche impressionanti.

Theo WALCOTT – 6
Torna a fare l’ala, però nè a destra, né a sinistra riesce a trovare il guizzo giusto. Quando finalmente si apre lo spiraglio per la conclusione, ne esce un tiro fiacco. L’impegno non manca, ancora arrugginito dopo l’infortunio.

Olivier GIROUD – 8,5 *MOTM
Quale occasione migliore per segnare la prima tripletta con la nostra maglia? Oltre ai tre gol, lotta per la squadra e vince quasi tutti i duelli con i propri marcatori. Chapeau, Olivier!

Kieran GIBBS – 6
Sostituisce un Theo Walcott allo stremo, aiuta Nacho Monreal nel chiudere la fascia sinistra e cerca di aiutare in attacco – anche se spreca un paio di buone ripartenza. È un terzino e si vede...

Alex OXLADE-CHAMBERLAIN – sv
Pochissimi minuti in campo per sostituire l’esausto Joel Campbell.

Calum CHAMBERS – sv
Anche lui entra a partita finita, prendendo il posto di Olivier Giroud.

Nessun commento:

Posta un commento

I Vostri Commenti