lunedì 15 febbraio 2016

Le Pagelle: Arsenal v Leicester City 2-1



Petr ČECH - 7
Decisivo su Vardy ad inizio partita, grande riflesso per bloccare un colpo di testa ravvicinato. Sublime nel finale quando mette a sedere lo stesso attaccante inglese con una bella finta. 

Hector BELLERÍN – 6,5
Molto attivo in attacco ma non per questo in difficoltà a livello difensivo; Albrighton non lo impegna mai e salva alla grande su Vardy lanciato in contropiede. Suo il cross da cui nasce il pareggio.

Per MERTESACKER – 6,5
Etichettato come l’anello debole dei Gunners contro il velocissimo Vardy, se la cava egregiamente ad ogni occasione. Sfiora il gol con una deviazione di spalla, nel finale è sempre presente nell’area avversaria.
 Laurent KOSCIELNY – 6
Primo tempo senza sbavature, prende un giallo per un’entrata in ritardo su Kanté prima di abbandonare il campo all’intervallo. Recuperabile per la sfida con il Barcellona.

Nacho MONREAL – 6
Mahrez e Vardy ne fanno il loro obbiettivo principale, lo spagnolo se la cava bene ma l’arbitro abbocca al trucchetto di Vardy e assegna il rigore.

Francis COQUELIN – 6,5
Un ritorno più che gradito, il giallo lo frena ma intercetta una marea di palloni prima di lasciar spazio a Theo Walcott per l’assedio finale.

Aaron RAMSEY – 7
Quando si ricorda di difendere, è un centrocampista totale come ce ne sono pochi in giro. Grintoso, agile, concentrato e produttivo, il gallese è costantemente al centro del gioco. Rischia la tibia per un contrasto di Drinkwater, l’arbitro nemmeno vede il fallo.

Alex OXLADE-CHAMBERLAIN – 6
Inizia benissimo, guadagnando un rigore che nè guardalinee, né arbitro vedono, poi si spegne alla distanza. Esce per far posto a Danny Welbeck.

Mesut ÖZIL – 6,5
Partita anonima fino alla pennellata decisiva, eppure i suoi numeri parlano di 90% di passaggi completati e sei occasioni da rete create. Invisibile ma efficace, si direbbe. Eppure...

Alexis SANCHEZ – 6,5
Vedi sopra, spreca un paio di occasioni molto favorevoli e sembra combinare poco, però alla fine tutti i pericoli partono dalla sua fascia di competenza.

Olivier GIROUD – 7,5 *MOTM
Immenso, sia per come imbecca regolarmente i compagni che per come si presenta alla conclusione. La mano di Huth blocca una mezza rovesciata da applausi, la mano di Schmeichel respinge una conclusione che sembrava destinata all’angolino.

Calum CHAMBERS – 7
Ero nervoso quando l’ho visto sostituire Laurent Koscielny, invece l’inglese ha sfornato una prestazione eccezionale. Sicuro palla al piede, autoritario nei contrasti aerei. Grande partita. 

Theo WALCOTT – 6,5
Tocca pochi palloni ma crea grandi pericoli. Insacca il gol del pareggio con grande intuito e freddezza, da vero attaccante.

Danny WELBECK – 7
Torna dopo dieci mesi di assenza e insacca il pallone decisivo con un colpo di testa perfetto. Un rientro da favola, alla faccia del Leicester!

Nessun commento:

Posta un commento

I Vostri Commenti