martedì 15 novembre 2016

Chi per sostituire l’insostituibile Santi Cazorla?

Risultati immagini per SANTI cazorla

Mentre si discute in maniera sempre più preoccupata dei rinnovi di contratto di Mesut Özil e Alexis Sánchez, immaginando chissà quali scenari catastrofici in caso di mancato accordo con l’uno o con l’altro, in casa Arsenal si tende a dimenticare un altro tassello molto importante della squadra, forse l’unico giocatore davvero insostituibile in rosa.

Nonostante gli ormai 32anni e qualche acciacco di troppo, Santi Cazorla è oggi una figura unica nello scacchiere di Arsène Wenger – al punto che il suo infortunio a metà della scorsa stagione ha fatto deragliare le possibilità di lottare concretamente per il titolo.

Attenzione quindi a sottovalutare l’assenza dell’ex giocatore di Villarreal e Málaga perché – come visto recentemente contro il Middlesbrough e il Tottenham – non siamo la stessa squadra quando siamo orfani di Santi Cazorla.
Lo spagnolo è fermo a causa dell’ennesimo infortunio al tendine d’Achille, rimediato lo scorso 19 Ottobre contro il Ludogorets, e da allora la nostra manovra è lenta e prevedibile; non è una coincidenza che anche le prestazioni dei compagni siano calate, soprattutto da centrocampo in su, e che la squadra appaia meno armoniosa e organizzata.

Non bastassero le problematiche a breve termine, poi, non va dimenticato che Santi Cazorla è in scadenza di contratto e potrebbe – secondo quanto prevedono le regole in vigore – sottoscrivere un accordo con un altro Club già tra poche settimane, in vista di un trasferimento gratuito in estate.
Le pretendenti non mancano (Juventus in Italia, Valencia in Spagna, West Ham e Southampton in Premier League, oltre a club in Cina e Qatar) e dall’Arsenal non sembrano essere arrivati segnali chiari, quindi l’ipotesi che questa sia l’ultima stagione di Santi Cazorla con la maglia dell’Arsenal è tutt’altro che remota.
Il giocatore ha espresso la volontà di proseguire la sua permanenza a Londra, il che è incoraggiante, ma la politica di Arsène Wenger in fatto di rinnovi per giocatori ultratrentenni e le trattative in corso tra il Club e Mesut Özil e Alexis Sánchez potrebbero far sentire lo spagnolo un po’ meno importante.

Quali sono i piani di Arsène Wenger, sia nell’immediato che per le prossime stagioni?
L’arrivo di Granit Xhaka, inizialmente interpretato come un rinforzo per il ruolo che è oggi di Francis Coquelin, suggerisce che il manager abbia in realtà immaginato una coppia di centrocampo formata dallo svizzero e da Aaron Ramsey, non Santi Cazorla.
Soluzione intrigante per il gallese, che si vedrebbe restituito il ruolo di tuttocampista che ne ha segnato l’esplosione nella stagione 2013/2014; all’epoca affiancato da Mikel Arteta – il cui stile di gioco somigliava guarda caso a quello di Granit Xhaka – l’ex centrocampista del Cardiff era libero di fiondarsi in avanti alla ricerca dell’inserimento vincente, sapendo che alle sue spalle qualcuno garantiva equilibrio e copertura.
Chi sia questa la soluzione per il futuro dell’Arsenal?
Certamente è un’ipotesi credibile e affascinante, tuttavia la creatività e il controllo di palla dello spagnolo restano ancora indispensabili per la squadra e non esiste, oggi, qualcuno in grado di sostituirlo – che sia sabato prossimo ad Old Trafford contro il Manchester United di Mourinho o per le prossime stagioni.

Non Granit Xhaka, non Francis Coquelin, non Aaron Ramsey, non Mohamed Elneny e nemmeno l’esule Jack Wilshere.

2 commenti:

  1. A mio avviso Xhaka è stato preso proprio per questo. Wenger ha anticipato i tempi concedendo allo svizzero un anno di ambientamento per poi affidargli quel compito. L'interpretazione del ruolo sarà certamente diversa (meno fantasia e tecnica, più sostanza ed agonismo) però Granit ha già doti da leader. Sul suo partner in mezzo al campo....Coquelin è imprescindibile!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che tu abbia tanto ragione e che Wenger (o chi per lui, non dovesse rinnovare) abbia pensato a Xhaka per dirigere la manovra. Vorrei solo che gli concedesse fiducia fin da subito, anziché esitare così tanto.

      Elimina

I Vostri Commenti