giovedì 15 agosto 2019


Buon ferragosto Gooners, oggi è giovedì e ci stiamo pian piano avvicinando alla partita contro il Burnley, che segnerà il debutto stagionale all’Emirates Stadium.

A parte un piccolo infortunio a Granit Xhaka, che ha rimediato un colpo in occasione della vittoria contro il Newcastle, a tenere banco sono le vicissitudini legate a Sead Kolašinac e Mesut Özil, ancora in dubbio dopo aver saltato la trasferta di domenica scorsa: entrambi i giocatori sono stati vittime di un tentativo di rapina e sembrano essere al centro di attenzioni non desiderate da parte di uno o più criminali - forse addirittura gang - che li hanno eletti a bersaglio.
La situazione è talmente seria che la moglie del terzino bosniaco ha fatto rientro in Germania, mentre la casa di Mesut Özil è sorvegliata giorno e notte da guardie del corpo e cani; ovvio che il calcio, in un momento così delicato, passi in secondo piano e che il Club abbia deciso di concedere ad entrambi tutto il supporto e tutto il tempo necessari a ritrovare la giusta serenità e concentrazione.
Non voglio addentrarmi in queste dinamiche, troppo complesse e attorno alle quali c’è uno strettissimo riserbo (per ovvie ragioni) e preferisco concentrarmi su un altra situazione, anch’essa misteriosa seppur in modo molto più leggero: perché Unai Emery non ha ancora scelto il nuovo capitano?

Con le partenze di Laurent Koscielny, Aaron Ramsey e Petr Čech, tre dei cinque capitani scelti la scorsa stagione non sono più in rosa e nessuno dei due rimasti - Granit Xhaka e Mesut Özil - ha ancora ricevuto l’investitura ufficiale; Unai Emery ha spiegato durante il precampionato che Nacho Monreal si aggungerà alla lista dei famosi cinque capitani e ha aggiunto, in un secondo momento, di voler includere anche un capitano inglese, con un forte legame con il Club - ma chi?
Da allora è caduto il silenzio assoluto sull’argomento, con Granit Xhaka che ha indossato la fascia durante l’esordio stagionale a St. James’s Park senza troppe fanfare.

Che questo ritardo abbia a che fare con il fatto che il mercato - in uscita - non è ancora chiuso?

È un’ipotesi forse troppo maliziosa e cinica ma dalla settimana scorsa hanno iniziato a circolare voci di un interessamento dei DC United per Mesut Özil, ora che il Club statunitense ha perso Wayne Rooney - passato al Derby County; chi meglio di una superstar mondiale come il tedesco per rimpiazzare l’ex attaccante del Manchester United e della nazionale inglese?
Sembra fantacalcio, soprattutto se pensiamo all’ingaggio di Mesut Özil e all’età del nostro attuale numero dieci, tuttavia dopo aver visto Cristian Pavón, stella emergente del Boca Juniors, passare ai LA Galaxy anziché finire in Europa o anche solo restare al Boca, non mi stupisco più di nulla.

A pensar male si fa peccato ma spesso ci si azzecca, diceva Giulio Andreotti, e ora Mesut Özil è pure malato e probabilmente non prenderà parte alla partita di sabato...


Nessun commento:

Posta un commento

I Vostri Commenti