domenica 11 agosto 2019


FINALMENTE SI RICOMINCIA!

Finito il calcio d’estate, finito il mercato (almeno in entrata), finite le speculazioni: oggi riparte la Premier League. Ad attenderci il Newcastle di Steve Bruce, vediamo cosa possiamo aspettarci dalla partita di oggi.

L’AVVERSARIO
Dopo il tumultuoso cambio di manager, il Newcastle è un grosso cantiere pieno d’incognite: i nuovi acquisti Joelinton e Saint-Maximin non sono serviti a calmare l’ira dei tifosi, che hanno lasciato oltre diecimila abbonamenti invenduti e programmano di boicottare la partita di oggi; a livello tattico, Steve Bruce dovrebbe scegliere un 5-4-1 con il paraguayano Almirón, arrivato l’inverno scorso alla MLS, a sostegno del nuovo acquisto Joelinton. La stella dell’U21 francese, prelevato dal Nizza, dovrebbe invece partire dalla panchina. In difesa Lascelles e Schär proveranno a rendere complicata la vita di Pierre-Emerick Aubameyang, mentre a centrocampo tutti i palloni passeranno inevitabilmente dai piedi di Shelvey.
Per quanto St. James’s Park potrà sembrare stranamente spettrale, i giocatori in campo vorranno partire col piede giusto e metteranno in campo la fisicità tipica delle squadre di Steve Bruce.
Senza dimenticare che c’è Andy Carroll in panchina, uno dei nostri peggiori incubi…

CASA ARSENAL
Unai Emery deve fare i conti con l’assenza di Alexandre Lacazette, ancora alle prese con l’infortunio alla caviglia rimediato durante la Emirates Cup, e potrebbe applicare di nuovo gli stessi princípi l’anno scorso: nuovi arrivi in panchina, in attesa di meritarsi il posto, e fiducia a giocatori già rodati.
Possibile quindi che Nicolas Pépé debba rimandare il debutto, così come David Luiz e ovviamente Kieran Tierney, ancora infortunato come Rob Holding, Hector Bellerín e Dinos Mavropanos.
L’unico nuovo arrivato che potrebbe partire titolare oggi è Dani Ceballos, dal momento che Mesut Özil - come Sead Kolašinac - non è stato convocato per motivi di sicurezza dopo gli episodi di violenza di cui i due sono stati vittime. Oggi potrebbe anche essere il giorno dei giovani, con Joe Willock e Reiss Nelson che potrebbero trovare una maglia da titolari al debutto stagionale: il centrocampista è stato il nostro miglior giocatore del precampionato, mentre l’esterno d’attacco dovrebbe avere la meglio - almeno per oggi - su Nicolas Pépé.
Questa stagione dovrebbe vedere Unai Emery tornare stabilmente alla difesa a quattro e la squadra giocare in maniera molto più diretta e verticale - speriamo sia così perché vorrebbe dire che ci divertiremmo molto di più.

LA FORMAZIONE
Ipotizzando il 4-3-3 visto spesso in precampionato, Unai Emery dovrebbe mandare in campo questi undici giocatori: Leno; Maitland-Niles, Sokratis, Chambers, Monreal; Xhaka, Willock, Ceballos; Nelson, Mkhitaryan, Aubameyang.
A disposizione: Martínez, Mustafi, Luiz, Guendouzi, Torreira, Pépé, Martinelli.


Nessun commento:

Posta un commento

I Vostri Commenti