24 settembre 2019


La palpitante vittoria ottenuta contro l’Aston Villa appena quarantotto ore fa è già passato remoto, stasera si torna in campo per l’esordio stagionale in Carabao Cup, contro il Nottingham Forest.
Quella che dovrebbe essere una serata di relativa tranquillità rischia però di trasformarsi in un grosso peso sulle gambe e la testa della squadra, reduce dalla rimonta di domenica e con la testa alla trasferta di lunedì ad Old Trafford, decisiva.

L’AVVERSARIO
Imbattuti da nove partite, gli uomini di Lamouchi  arrivano all’Emirates Stadium per rovinare la festa e approfittare delle nostre difficoltà, ormai impossibili da nascondere.
Saranno diecimila (DIECIMILA!) i tifosi che seguiranno la squadra per la prima, storica visita all’Emirates Stadium, a sottolineare che gli ospiti credono nell’impresa; seppur decimati dagli infortuni nel reparto offensivo, con il solo Grabban a disposizione, i nostri avversari possono contare su uomini d’esperienza come Dawson, Watson, Patimilion e il nostro buon vecchio Carl Jenkinson, per la prima volta contro il suo Club adorato. Se il modulo non dovrebbe cambiare, con il 4-2-3-1 d’ordinanza confermato, Lamouchi ha fatto intendere che ruoterà qualcuno dei suoi titolari.

CASA ARSENAL
Quella di stasera sarà l’occasione per dare il benvenuto a Kieran Tierney ed il bentornato a Rob Holding e Héctor Bellerín, tutti finalmente recuperati; se il centrale inglese partirà titolare, per i due terzini resta da vedere quanti saranno i minuti a disposizione, dopo l’ora di gioco immagazzinata con la U23.
Il resto della squadra sarà molto giovane e sperimentale, con i soli Emiliano Martínez e Shkodran Mustafi tra i veterani. La partita contro il Nottingham Forest ha tutte le caratteristiche per trasformarsi in un incubo e metterci in difficoltà in vista della trasferta di Old Trafford, quindi sarà bene che il pragmatico e preparatissimo Unai Emery riesca a operare le scelte giuste. Una falsa partenza e il settore ospiti diventerà una bolgia, spingendo i propri giocatori all’impresa...attento, Unai.

LA FORMAZIONE
Come accennato, spazio ai giovani! Pierre-Emerick Aubameyang, Granit Xhaka, Sokratis, David Luiz e Mesut Özil dovrebbero tutti restare fuori, mentre altri giocatori esperti come Lucas Torreira, Dani Ceballos e Sead ´potrebbero essere impiegati, che sia dal primo minuto o a partita in corso. Chi sarà certamente titolare sono Reiss Nelson, Gabriel Martinelli, Rob Holding e Joe Willock, con Bukayo Saka che dovrebbe poter conservare la maglia da titolare dopo la sfortunata sostituzione di sabato scorso. Questi gli XI che Unai Emery potrebbe mandare in campo stasera: Martínez, Chambers, Mustafi, Holding, Tierney, Torreira, Willock, Nelson, Smith-Rowe, Saka, Martinelli.

A disposizione: Leno, Bellerín, Mavropanos, Kolašinac, Burton, Ceballos, John-Jules

Nessun commento:

Posta un commento

I Vostri Commenti