domenica 29 dicembre 2019

Partita fondamentale quella di oggi, per tanti motivi: per ovvie ragioni di classifica, perché si tratta comunque di un derby, anche se non il più sentito ma soprattutto perché una vittoria lancerebbe davvero l'era Arteta, dopo il pareggio del Vitality Stadium. 
Una sconfitta, al contrario, manderebbe definitivamente in soffitta la nostra stagione, per quanto riguarda la Premier League. 

L'AVVERSARIO
Il Chelsea non è più l'avversario inarrestabile di qualchet settimana fa: la sconfitta interna contro il Bournemouth ha infatti dato il via ad una serie negativa, culminata con un'altra sconfitta interna, contro il Southampton. 
Lampard e i suoi sono in cerca di riscatto e hanno bisogno di punti per restare saldi nella corsa alla qualificazione alla prossima Champions League. 
Il centrocampo è forse il reparto migliore dei Blues, anche se davanti dovremo prestare grossa attenzione ai giovani rampanti di Lampard. 

CASA ARSENAL 
Il pareggio a casa del Bournemouth ci ha fatto perdere ulteriori punti in classifica ma ha dato alcune indicazioni molto interessanti: Il lavoro dei terzini in fase di non possesso palla, soprattutto a destra con Ainsley Maitland-Niles, la posizione asimmetrica di Granit Xhaka a centrocampo e il lavoro di Lucas Torreira davanti alla difesa, finalmente efficace in un ruolo a lui più congeniale. 
Sono curioso di vedere quali saranno le novità tattiche proposte quest'oggi, data la differenza di stile e qualità tra il Bournemouth e il Chelsea. 

LA FORMAZIONE 
Ancora fuori Sead Kolašinac e Kieran Tierney, infortunati, mentre Sokratis è in dubbio dopo essere uscito malconcio dal Vitality Stadium; da valutare le condizioni di Rob Holding, Dani Ceballos e Héctor Bellerín, con quest'ultimo il più pronto a tornare in campo. Pronto al rientro anche Calum Chambers, che ha scontato un turno di squalifica contro il Bournemouth. 
Che tipo di turnover opererà Mikel Arteta? Difficile a dirsi, soprattutto per la mancanza di alternative a centrocampo: Dani Ceballos, uno di quelli che potrebbero fare la differenza, non è ancora pronto, mentre Joe Willock e Mattéo Guendouzi rischiano di non essere abbastanza disciplinati a livello tattico. 
L'altra grande incognita riguarda Nicolas Pépé, escluso a sorpresa contro il Bournemouth, che potrebbe ritrovare il campo a discapito di Reiss Nelson. 
Questi gli XI che potrebbero scendere in campo oggi pomeriggio, contro il Chelsea: Leno, Maitland-Niles, Chambers, David Luiz, Saka, Torreira, Xhaka, Özil, Pépé, Martinelli , Aubameyang. 
A disposizione: Martinez, Sokratis, Mustafi, Guendouzi, Willock, Nelson, Lacazette. 

Nessun commento:

Posta un commento

I Vostri Commenti