21 settembre 2020


Rúnar Alex Rúnarsson è un nuovo giocatore dell’Arsenal!
...chi è Rúnar Alex Rúnarsson?

Non ho dubbi che là fuori c’è sicuramente un qualche hipster che lo segue da quando aveva sette anni ma, per quanto mi riguarda, il nostro nuovo portiere è l’acquisto più difficile da capire degli ultimi anni: durante la prima era geologia di Arsène Wenger abbiamo visto arrivare una sfilza di giocatori dai nomi e dalle carriere improbabili, tuttavia l’acquisto di Rúnar Alex Rúnarsson supera anche quello di Park Chu-Young dal Lille, di Amaury Bischoff dal Werder Brema e di Carl Jenkinson dal Charlton.

25 anni, 186 centimetri, attualmente portiere di riserva del Digione, fanalino di coda in Ligue 1, Rúnar Alex Rúnarsson sembra avere una strana tendenza ad iniziare la stagione da titolare, perdere il posto nella fase centrale, e tornare tra i pali per le ultime partite di campionato; è successo nel 2018/19 e di nuovo la stagione scorsa, mentre bisogna risalire al 2017/18, quando ancora militava nel Nordsjaelland, per vederlo giocare tutta una stagione da titolare, senza interruzioni.

 
Problema di tenuta mentale? Sfortuna? Calo di forma? Difficile a dirsi, di certo però Rúnar Alex Rúnarsson non colpisce per prestanza fisica e nemmeno a livello statistico, quindi il suo arrivo sorprende parecchio.
 
L’attuale preparatore dei portieri, lo spagnolo Iñaki Cana, lo conosce dai tempi dell’avventura al Nordsjaelland e deve aver visto qualcosa di speciale in questo ragazzo islandese, sorprendentemente fermo a 5 presenze con la nazionale maggiore nonostante l’esordio nel 2017.
Forse la Ligue 1 non fa per lui o forse semplicemente il Digione non è il Club giusto per lui, che comunque ha fatto vedere ottime doti con il pallone tra i piedi e grandi riflessi, elementi in comune con il nostro attuale titolare, Bernd Leno.  
Come il tedesco, anche l’islandese non è particolarmente impressionante a livello fisico, quindi resta da vedere come se la caverà quando inizieranno a piovere cross in area.

A leggere i cosiddetti esperti, sembra che l’Arsenal abbia appena acquistato l’ultimo dei reietti.

L’unico esperto di cui mi fido io, tuttavia, è Mikel Arteta e se va bene a lui, va bene anche a me.

Benvenuto, Rúnar!

@ClockEndItalia

Nessun commento:

Posta un commento

I Vostri Commenti