30 ottobre 2020

Dovevamo vincere e lo abbiamo fatto, anche se abbiamo sudato più del necessario.

La sfida interna contro il Dundalk ci ha visti piegare la resistenza degli irlandesi, non senza fatica, soprattutto grazie alle prestazioni dei giocatori usciti dalle nostre giovanili.
Un’occasione perfetta per passare in rassegna i nostri gioiellini, prodotti del vivaio e non, e provare a capire che tipo di aiuto potranno portare al progetto.

29 ottobre 2020

Arrivano gli irlandesi!

Se quella di Vienna era la partita più difficile del girone, quella di stasera si annuncia come la più semplice - almeno sulla carta.
La speranza è che il Dundalk sia la medicina che cura tutti i nostri mali offensivi, la realtà però è che rischiamo di faticare di nuovo, contro una squadra arroccata in difesa.

28 ottobre 2020

Il cielo d’Irlanda.

Mentre ragionavo su chi fosse per me la giocatrice del mese di ottobre mi sono resa conto di una cosa, i goal segnati o i record stabiliti sono importanti ma in campo succedono tante altre cose a cui magari non diamo la giusta attenzione e di conseguenza non premiamo.

27 ottobre 2020

I fantasmi del passato.

La sconfitta contro il Leicester sta lasciando strascichi anche 48 ore dopo, almeno in me, fan deluso da una prestazione orribile e da un risultato purtroppo giusto.

Nico, dove sei?

A quasi un anno e mezzo di distanza dal suo arrivo, Nicolas Pépé continua a non convincere del tutto i tifosi dell’Arsenal e soprattutto gli addetti ai lavori.

26 ottobre 2020

Così proprio non va.

La sconfitta di ieri contro il Leicester City rischia di lasciare strascichi importanti: nonostante un primo tempo dominato, ahimé senza creare occasioni da gol con la necessaria continuità, la ripresa ha messo a nudo tutti i limiti di una squadra e un allenatore ancora alla ricerca della formula magica.

24 ottobre 2020


Arsenal, se ci sei batti un colpo!
La vittoria di misura contro il Rapid Vienna ha lasciato l’amaro in bocca, in termini di prestazione, quindi la partita di oggi contro il Leicester rappresenta una buona occasione per ritrovare un Arsenal aggressivo, padrone del gioco e propositivo.

L’avversario è incerottato e reduce da due sconfitte consecutive, quindi mettere sotto pressione fin da subito gli uomini di Rodgers potrebbe fare la differenza, in una contesa molto equilibrata.

Sapremo dominare l’avversario senza perdere l’equilibrio? Riusciremo a gestire il pallone e creare occasioni da gol per Pierre-Emerick Aubameyang?

23 ottobre 2020

Si scrive Mikel, si legge Unai.
Prima che iniziate a prendermi a male parole, lasciatemi aprire una piccola finestra temporale:
maggio 2018, un po’ a sorpresa l’Arsenal annuncia l’ingaggio di Unai Emery come successore di Arsène Wenger.

Lo spagnolo, fin da subito, mette in chiaro quali sono le priorità: tornare competitivi contro le rivali dirette e sistemare la fase difensiva, orripilante.

22 ottobre 2020

Il viaggio Europeo ricomincia!

La bruciante eliminazione per mano dell’Olympiacos sembra storia di secoli fa, cancellata dal Covid-19, dalla vittoria in FA Cup, dalla vittoria nel Community Shield, dai “casi” Özil e Guendouzi e dall’arrivo di Thomas Partey.
Sembra quasi di parlare di una squadra diversa, di un mondo diverso.

Come andrà quest’anno?

L’Europa League sarà ancora la migliore possibilità per tornare in Champions League?

21 ottobre 2020

Va bene, è solo l’Europa League, ma a me questo profumo continentale piace.

Non dovevamo nemmeno esserci, in Europa: ottavo posto finale in Premier League, il peggior risultato di quasi vent’anni.

Poi però siamo andati a Wembley ad alzare la quattordicesima FA Cup ed eccoci di nuovo qua, in Europa.

20 ottobre 2020

Es ist vorbei, Mesut.

Il tedesco, come ampiamente previsto, è fuori dalla lista dei 25 giocatori consegnata dall’Arsenal alla Premier League.

Esattamente come successo in occasione della conferma della rosa a disposizione per l’Europa League, l’ex centrocampista di Schalke 04, Werder Brema e Real Madrid non fa parte del gruppo e non potrà partecipare alle partite.

Mesut Özil è ufficialmente fuori dal progetto tecnico di Mikel Arteta.

19 ottobre 2020

Oranje is the new Red - Miedema che in sole 50 partite è la prima giocatrice a segnare 50 in WSL e non contenta decide di arrivare a 52, Foord sempre più determinante nelle dinamiche di attacco, McCabe e Schnaderbeck inarrestabili sulle fasce, la leadership di Williamson e le giocate di van de Donk… si potrebbero dire tante cose di questa partita. La verità è che basta un concetto per riassumere questo North London Derby: vittoria di squadra.


Perché Fofana gioca titolare a Leicester e Saliba non è nemmeno convocato dall’Arsenal?
Entrambi arrivati dal Saint-Étienne, entrambi debuttanti, entrambi nemmeno ventenni - eppure due destini così diversi tra loro.

Il difensore francese del Leicester, prelevato durante gli ultimi giorni di mercato per una cifra vicina ai 35 milioni, ha giocato 90 minuti durante la sconfitta interna rimediata dalle Foxes per mano del sorprendente Aston Villa ed è risultato essere il migliore dei suoi.

Un ottimo debutto, insomma, rovinato solo dal risultato finale.

18 ottobre 2020


Dammi tre parole… North London Derby - Bastano tre parole, North London Derby, e subito capisci che non sarà il classico weekend calcistico.

16 ottobre 2020

 
Sei sconfitte nelle ultime sei partite contro i Citizens, che in cinque occasioni ci hanno rifilato tre gol.
Qual è il piano per sovvertire questa tendenza, Mikel?

Nonostante i balbettii del Manchester City in campionato, la sfida di oggi è di quelle che rischiano di finire tanti a pochi per loro. Sarà un pomeriggio di sangue, sudore e lacrime, Gooners...

È venerdì mattina e ancora non si sa se Kieran Tierney potrà scendere in campo, domani. Mentre vi scrivo, l’Arsenal sta freneticamente cercando di avere conferme circa la disponibilità del difensore scozzese: come sapete, a Kieran Tierney era stato ordinato di osservare un periodo di 14 giorni di quarantena, in seguito a contatti con il compagno di Nazionale Stuart Armstrong, risultato positivo al Covid-19.

15 ottobre 2020


Ciao, Lucas!
Nel vortice di emozioni che hanno accompagnato l’arrivo di Thomas Partey dall’Atletico Madrid, una cosa è passata un po’ troppo sotto traccia: la cessione di Lucas Torreira.

L'uruguaiano, arrivato due estati fa dalla Sampdoria, è diventato l’emblema di quanto in fretta possano cambiare le cose per un calciatore e quanti danni possa fare un allenatore incapace di trasmettere le proprie idee in maniera chiara ed efficace.

14 ottobre 2020


Dateci soldi e pieni poteri, ci prenderemo cura di voi.
In breve, il messaggio contenuto nel Project Big Picture è questo.

Spinto da Manchester United, Liverpool e dalla English Football League, presieduta da Rick Parry, questo progetto è stato lanciato al fine di proteggere le leghe minori e i Club che più di tutti hanno sofferto e stanno soffrendo a causa delle ricadute economiche derivanti dalla pandemia di coronavirus, tuttavia la deriva autoritaria è ben visibile e davvero spaventosa.

12 ottobre 2020

 
 
Le Ragazze stanno bene! 
Tornano i sorrisi, torna il bel gioco, torna la vittoria. Dopo le sconfitte contro Man City e Chelsea e la vittoria poco convincente contro il Bristol City, le ragazze di Joe Montemurro si riscoprono una famiglia e ci regalano finalmente una prestazione da l’Arsenal.


Il triangolo no! Almeno, non a lungo termine.
Subito può risultare intrigante ma col passare del tempo i casini superano il piacere…

Con l’arrivo di Thomas Partey, attualmente impegnato con la nazionale ghanese, il centrocampo dell’Arsenal potrà contare sulla potenza vera, quella selvaggia che permette di spazzare via l’avversario e che manca dai tempi di Patrick Vieira.

Non so voi, io non vedo l’ora di vederlo in campo e lasciare che a giudicare siano i miei occhi, anziché i freddi numeri di StatsBomb o il giudizio di un esperto di calcio spagnolo.

08 ottobre 2020


 
La notizia dell’ultim’ora non è esattamente una notizia, è una conferma: Mesut Özil e Sokratis esclusi dalla lista depositata dall’Arsenal per l’Europa League, che inizierà tra due settimane.
Se per il greco la suspense era davvero minima, l’esclusione del tedesco resta comunque una notizia rilevante, la prova ultima che il tedesco non è più un giocatore dell’Arsenal.

07 ottobre 2020

 
*Lungo respiro*
Niente più rumors, niente più intrecci di mercato, niente più speculazioni per i prossimi tre mesi.
 
L’Arsenal, mettendo a segno un coup de théâtre simile a quello che nel 2013 portò Mesut Özil a trasferirsi da Madrid a Londra, ha concluso la campagna acquisti estiva con quattro nuovi arrivi [sei se contiamo i riscatti di Pablo Marí e Cédric Soares], cinque cessioni ed un passivo di circa 60 milioni di sterline.

06 ottobre 2020

 

Un cerchio alla testa che non vi dico, la bocca impastata, le palpebre incollate.

L’after-Partey è sempre così, difficile da gestire.

L’arrivo del centrocampista ghanese, prelevato dall’Atletico Madrid, suggella una finestra di mercato incoraggiante e soprattutto coerente: la difesa è stata sistemata con l’acquisto di Gabriel, Willian porta esperienza e qualità tra centrocampo e attacco, il ritorno di Dani Ceballos permette un maggior controllo della manovra e altrove i vari Cédric, Pablo Marí e Rúnarsson garantiscono copertura per i titolari.

05 ottobre 2020


Thomas Partey è un giocatore dell’Arsenal!
Il ghanese, prelevato dall’Atletico Madrid per 45 milioni di sterline, arriva a Londra all’ultimo giorno di mercato, quando l’affare sembrava ormai dato per morto.

03 ottobre 2020


Mercato? Quale mercato?
Si parla di Houssem Aouar, di Thomas Partey, di Jorginho, di Boubakary Soumaré e non si parla mai di Chris Wilder, Ollie Watkins, Sander Berge e dello Sheffield United, avversario del giorno in Premier League.
La ricetta perfetta per rimediare un brutto risultato all’Emirates Stadium e perdere l’occasione di rifarsi dopo la sconfitta per 3-1 ad Anfield.
Cosa dite, proviamo a concentrarci un po’ sul quel che succede sul campo?

Arsenal Horror Story 
Perdere perché l’avversario è più forte è lecito, le brutte figure no! Che quella contro il City non sarebbe stata una partita semplice lo sapevamo ma quanto visto giovedì sera va oltre ogni limite. Non è la prima volta infatti che in partite importanti l’Arsenal sparisce dal campo o peggio non sembra neanche entrarvi. Perché? Perché questa storia si ripete costantemente quando basterebbe veramente poco per cambiare un finale altrimenti già noto? Se è un problema mentale lavoriamoci, se si rinuncia alla propria filosofia per adattarsi all’avversario smettiamo di farlo. Rosa ed allenatore sono all’altezza del compito quindi basta nascondersi dietro gli alibi.

01 ottobre 2020

Io e te lo stesso pensiero… prendiamoci finale!
Forse un giorno il tempo ruberà i contorni alla fotografia di un North London Derby deciso da un gioiellino di Jordan Nobbs e la tripletta di Lisa Evans. Una vittoria che a ribadito ancora una volta che North London is Red, una vittoria che significa semifinale i FA Cup!

Di nuovo Anfield, di nuovo il Liverpool.
A pochi giorni dalla sconfitta rimediata in campionato, torniamo in campo ad Anfield, questa volta per giocarci l’accesso ai quarti di finale di Carabao Cup, la buona vecchia Coppa di Lega.
Dopo l’assurdo 5-5 della passata stagione, che ci ha visti uscire poi ai rigori, ci ritroviamo nello stesso posto, nello stesso momento, con la differenza che questa volta sembriamo una squadra.
Verosimilmente i due allenatori concederanno spazio ai giocatori fino a qui meno utilizzati e ai giovani talenti, quindi la partita potrebbe risultare molto divertente.