01 ottobre 2020


Di nuovo Anfield, di nuovo il Liverpool.
A pochi giorni dalla sconfitta rimediata in campionato, torniamo in campo ad Anfield, questa volta per giocarci l’accesso ai quarti di finale di Carabao Cup, la buona vecchia Coppa di Lega.
Dopo l’assurdo 5-5 della passata stagione, che ci ha visti uscire poi ai rigori, ci ritroviamo nello stesso posto, nello stesso momento, con la differenza che questa volta sembriamo una squadra.
Verosimilmente i due allenatori concederanno spazio ai giocatori fino a qui meno utilizzati e ai giovani talenti, quindi la partita potrebbe risultare molto divertente.

L’AVVERSARIO

Jurgen Klopp è così determinato ad applicare un turnover massiccio che in conferenza stampa ha mandato il suo vice!
Tra infortuni e impegni ravvicinati, il Liverpool non avrà altra scelta che mandare in campo le seconde linee e i giovani, con Shaqiri, Origi, Minamino, Elliott, Curtis, Ádrian e Neco Williams quasi certi di partire titolari: i restanti quattro posti verranno distribuiti tra van Dijk, Keita, Wijnaldum, van den Berg, Grujic, Jota e Brewster, a seconda della necessità di aggiungere o meno esperienza nell’undici di partenza.
Il Liverpool di stasera sarà una squadra fortemente rimaneggiata ma comunque in un gran momento di forma e fiducia.

CASA ARSENAL

Recuperati Sokratis e Cédric, Mikel Arteta potrebbe egualmente ricorrere ad un ampio turnover, questa sera: con la partita interna contro lo Sheffield United all’orizzonte e quella di domenica scorsa ancora nelle gambe, è importante gestire bene le energie e non forzare troppo sui titolari.
Il tecnico spagnolo potrebbe utilizzare la partita di stasera per sperimentare un po’, a livello tattico, e allontanarsi così gradualmente dal 3-4-3 attuale, anche in chiave mercato: le notizie che giungono dalla Francia confermano che la trattativa per portare Houssam Aouar a Londra è in fase avanzata, con il centrocampista francese prossimo a mettere la firma sul contratto.
Così fosse, sarebbe davvero un colpaccio e soprattutto avvicinerebbe ulteriormente Mikel Arteta a quel 4-3-3 al quale sembra aspirare fin dal primo giorno.
Un modulo che fino a qui non ha convinto ma che, con gli interpreti giusti, potrebbe diventare la base del nostro modo di fare calcio. Vedremo...

LA FORMAZIONE

Aspettiamoci tanti cambi, soprattutto in difesa e in attacco: certi di partire titolari sia Eddie Nketiah che Nicolas Pépé, così come Cédric Soares - recuperato - e Bukayo Saka.
Possibile che anche Joe Willock, Gabriel e Reiss Nelson abbiano un’opportunità dal primo minuto, come successo contro il Leicester nel turno precedente, mentre l’impiego di Rúnar Rúnarsson e William Saliba resta un’incognita: per il portiere islandese, arrivato poco più di una settimana fa, potrebbe essere ancora troppo presto, mentre il difensore francese continua il suo periodo di recupero ed integrazione in squadra. Ancora fuori Mesut Özil, Mattéo Guendouzi, Lucas Torreira e Sead Kolašinac oltre agli infortunati Pablo Marí, Calum Chambers, Shkodran Mustafi, Gabriel Martinelli e Emile Smith-Rowe.

Questi i possibili XI in campo contro il Liverpool, stasera, ad Anfield: Leno, Holding, Gabriel, Tierney, Cédric, Willock, Elneny, Saka, Pépé, Nelson, Nketiah.

A disposizione: Rúnarsson, David Luiz, Bellerín, Ceballos, Maitland-Niles, Willian, Lacazette.

@ClockEndItalia

Nessun commento:

Posta un commento

I Vostri Commenti