08 novembre 2020

 
Emi contro tutti.
Dimenticate Grealish, Watkins, Mings, Barkley e Douglas Luiz - tutti i riflettori saranno puntati su Emiliano Martínez: l’argentino ha lasciato l’Arsenal dopo un decennio e lo ha fatto da eroe, complici le prestazioni monstre offerte da quando ha sostituito l’infortunato Bernd Leno, la primavera scorsa.
In tanti restano convinti che l’Arsenal abbia ceduto il portiere sbagliato, fatto sta che oggi Emiliano è un Villan e Bernd Leno è tra i pali della nostra porta, non senza merito.
Mi spiace solo che l’argentino non possa ricevere i giusti applausi dai suoi ex-tifosi, li avrebbe meritati tutti.

L’AVVERSARIO

Sorpresa della stagione nelle prime quattro uscite, gli uomini di Smith hanno subìto due battute d’arresto inattese, a domicilio, contro Leeds e Southampton; quella che sembrava essere una difesa insuperabile, con appena due gol incassato in quattro partite, ne ha presi sette nelle ultime due ed è scivolata a metà classifica, accanto….all’Arsenal!

Quanto sembrano lontani i tempi del clamoroso SETTE a due rifilato ai campioni in carica del Liverpool!

Attenzione però a sottovalutare la squadra di Birmingham e soprattutto il suo potenziale offensivo, dove Grealish, Barkley e Watkins possono diventare letali, se lasciati liberi di combinare; l’ultima sfida tra le due squadre, giocata a Villa Park, era coincisa con una delle peggiori prestazioni dell’Arsenal di Mikel Arteta e una delle migliori in assoluto di Grealish, autentico mattatore.

Il modulo dell’Aston Villa, stasera, dovrebbe essere il solito 4-3-3 con Barkley in posizione di centrocampista avanzato e Grealish libero di muoversi a piacimento, partendo dalla fascia sinistra; davanti il terminale offensivo sarà Watkins, che ha iniziato la sua carriera in Premier League con quattro gol e un assist in sei presenze, mentre il brasiliano Douglas Luiz - uno dei migliori centrocampisti difensivi della Premier League - si occuperà di proteggere la difesa, guidata da Mings.

In porta, come accennato, un argentino di cui si dice un gran bene...

CASA ARSENAL

La vittoria in Europa League contro il Molde, schiacciato con quattro gol, ci ha permesso di mettere una seria ipoteca sulla qualificazione e accumulare un bel vantaggio per il primo posto nel girone, quindi tutto procede per il meglio per i Gunners.
Sono soprattutto i giovani a far parlare di sé, con Joe Willock e Eddie Nketiah tra i più convincenti, e non è impossibile che pian piano si aprano per loro anche le porte della Premier League, anche se la partita di oggi potrebbe arrivare troppo presto.

Se Eddie Nketiah è ormai una presenza fissa tra i diciotto convocati, Joe Willock fatica a farsi largo e ora si ritrova a dover lottare con compagni di più alto rango come Granit Xhaka e Dani Ceballos: l’improvvisa ascensione di Mohamed Elneny, infatti, ha rimescolato le gerarchie di Mikel Arteta e spinto un po’ più in basso il giovane Joe Willock. Il giovane centrocampista sta facendo di tutto per convincere l’allenatore e sono certo che riuscirà a ritagliarsi uno spazio importante, tuttavia dovrà essere ancora un po’ paziente.

LA FORMAZIONE

Nessuna novità dall’infermeria, dove Calum Chambers, Pablo Marí e Gabriel Martinelli continuano i loro percorsi verso il pieno recupero. Il difensore inglese è il più vicino al rientro a tempo pieno, per gli altri due invece dovremo aspettare l’anno prossimo.

Aspettiamoci molti cambi rispetto alla squadra che ha affrontato il Molde, con il solo Bernd Leno certo di essere riconfermato tra i titolari: scontati i rientri di Gabriel, Rob Holding, Pierre-Emerick Aubameyang, Thomas Partey, Bukayo Saka e Kieran Tierney, probabili anche quelli di Alexandre Lacazette, Héctor Bellerín e Mohamed Elneny, mentre per la fascia destra è una sfida tra Nicolas Pépé, Willian e Reiss Nelson. L’ivoriano sembra il favorito, da una parte perché il brasiliano ha deluso in Europa League e dall’altra perché Reiss Nelson non sembra ancora pronto, occhio però alle solite sorprese di Mikel Arteta: Reiss Nelson, nemmeno convocato contro il Molde, è freschissimo e scalpita...

Questi i possibili XI in campo stasera contro l'Aston Villa, all’Emirates Stadium: Leno, Holding, Gabriel, Tierney, Bellerín, Elneny, Thomas, Saka, Pépé, Aubameyang, Lacazette. 

A disposizione: Rúnarsson, David Luiz, Maitland-Niles, Xhaka, Ceballos, Willian, Nketiah.

@ClockEndItalia

Nessun commento:

Posta un commento

I Vostri Commenti