08 febbraio 2021

Leah Williamson che indossa per la prima volta la fascia di capitano, solo questo voglio ricordare della partita tra Arsenal e Manchester City.

Una partita simile a tanti altri big match che abbiamo visto e commentato nell’ultimo anno.

Mancanza di una strategia tattica precisa, incapacità di completare una manovra offensiva, disattenzioni che portano a subire gol nei minuti finali dell’incontro…l’Arsenal non sa più giocare da Arsenal. Quante volte abbiamo fatto queste considerazioni? Quante altre volte ancora le faremo prima che qualcosa cambi?

È ormai evidente che qualcosa nel giocattolo biancorosso si è rotto e se non è possibile aggiustare il guasto bisogna iniziare ad ordinare i pezzi di ricambio.

COS’È SUCCESSO - MATCH REVIEW

Che non sarebbe stata una giornata semplice ce lo aspettavamo un po’ tutti e l’annuncio a poche ore dalla partita degli infortuni di Little, Beattie e Nobbs era solo l’ultimo indizio di una domenica che non sarebbe andata nel verso giusto.

Primo tempo caratterizzato da un possesso di palla sterile da parte delle nostre ragazze che non riescono mai a trovare il guizzo giusto per presentarsi davanti al portiere avversario. Più ciniche invece le Citizens che sfruttano un errore difensivo e passano in vantaggio al 24’ con un gol di Ellen White.

Nella ripresa l’Arsenal prova a recuperare lo svantaggio ma il Manchester City riesce ad arginare le incursioni biancorosse. Il pari arriva quasi inaspettatamente al 57’ grazie all’ottima gestione di un contropiede, con Foord che converte in rete l’assist di Jill Roord.

Nonostante il gol la squadra di Montemurro non riesce a trovare la carica e la lucidità per ribaltare il risultato ma anzi va spesso in affanno sotto gli attacchi avversari che non si traducono in gol solo grazie ai riflessi di Manu Zinsberger e alla sempre attenta Leah Williamson. Il gol per la squadra ospite però è nell’aria ed arriva a dieci minuti dalla fine, quando Chloe Kelly supera in velocità Maritz, crossa in area e trova la testa di Lauren Hemp, che insacca alle spalle di Zinsberger.

Con questa vittoria Manchester City consolida il terzo posto in classifica portando il distacco con la squadra biancorossa a ben 7 punti. L’Arsenal incassa la terza sconfitta in questo campionato che mette in serio rischio la partecipazione alla prossima Champions League.

GAME-STATS-MATCH - LE STATISTICHE

DOPO PARTITA - WHAT’S NEXT

Il tempo per metabolizzare questa sconfitta è poco perché mercoledì si torna subito in campo. Trasferta cittadina per l’Arsenal che al Kingsmeadow Stadium affronterà il Chelsea capolista. Un turno infrasettimanale tutt’altro che semplice e speriamo non scontato.

@MartiGunner

Nessun commento:

Posta un commento

I Vostri Commenti